Ideamocracy, Idee per l’e-democracy in Emilia-Romagna

Concorso di idee per la progettazione di applicazioni web e/o mobile finalizzate alla crescita della partecipazione e del civismo.

È possibile sfruttare le potenzialità dei social media, dei giochi on line, e delle applicazioni per smartphone e tablet, per incentivare e arricchire la partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche? È cercando di trovare una risposta a questa domanda che nei primi mesi del 2011 il Servizio Comunicazione e Educazione alla Sostenibilità della Regione Emilia-Romagna, sulla scia degli altri progetti di partecipazione digitale compiuti negli anni precedenti o ancora in svolgimento, ha promosso il concorso di idee Ideamocracy, Idee per l’e-democracy in Emilia-Romagna.

L’iniziativa si è rivolta a sviluppatori, programmatori, civic hackers e chiunque fosse interessato a presentare una sintetica proposta progettuale per leventuale sviluppo futuro, da parte della Regione, di una nuova iniziativa di e-democracy, da realizzare ad esempio attraverso un social game o ancora con una applicazione interattiva e multimediale per smartphone o tablet.

Il concorso, lanciato on line nel mese di aprile, in poco più di un mese ha raccolto 62 idee e proposte. Queste ultime sono state successivamente vagliate e giudicate da una giuria composta da esperti ed opinion leader dei temi della partecipazione e dell’innovazione digitale e organizzativa – presieduta da Carlo Ratti, direttore del Senseable City Lab del Massachusetts Institute of Technology di Boston – incaricata di selezionare i 5 progetti più convincenti, tenendo in considerazione il grado di maturità, fattibilità, originalità e innovazione delle idee, e il potenziale impatto derivante dalla loro realizzazione.

Le cinque proposte vincitrici, di seguito elencate, sono state presentate e premiate in occasione dell’evento pubblico “Idee in circolo.I media sociale per la promozione della partecipazione e dei territori”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con il laboratorio universitario di marketing territoriale e web 2.0 dell’Università di Bologna TagBoLab, e svoltosi il 18 giugno 2011 a Bologna.
Tutti i progetti e le idee presentati in occasione del concorso sono stati rilasciati con licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 e sono ancora oggi visibili sul sito del concorso Ideamocracy.

Tenendo fede al principio che ha ispirato l’iniziativa, la Regione Emilia-Romagna sta valutando se e come promuovere una o più delle idee presentate e condivise in occasione del concorso.

I 5 progetti vincitori di Ideamocracy

  • Primo classificato (premio: assegno di 3.000 euro)
    Cooltura, di Annalisa De Luca e Martina Luzzi
    L’idea è finalizzata alla creazione di una piattaforma web e di un’applicazione per smartphone da utilizzare per presentare i bandi e i concorsi promossi dalle amministrazioni regionali, al fine di stanziare risorse e finanziare progetti in ambito culturale e artistico. La piattaforma è pensata anche per permettere agli artisti e agli interessati di candidarsi all’aggiudicazione dei finanziamenti, caricando on line video e altri materiali promozionali relativi ai propri progetti.

Secondi classificati ex aequo (premio: 1 tablet per ognuno dei vincitori)

  • Askzepippol, di Luigi Balma
    proposta per la realizzazione di un’applicazione smartphone e web finalizzata a seguire e votare gli argomenti al’ordine del giorno delle assemblee legislative regionali.
  • Emilia-Romagna e-cologica”, di Fabio Scalese, Raffaele La Gala e Vincenzo Renzulli
    proposta per la realizzazione di un portale web, integrato con i social network, da dedicare ad un social game finalizzato a rivoluzionare la raccolta differenziata dei rifiuti non organici.
  • Say it cloud, di Stefano Ascari
    proposta per la realizzazione di un sistema finalizzato alla formulazione di commenti, proposte e segnalazioni relative a disservizi nei contesti urbani.
  • Mappe elettorali”, di Mario Marcello Verona
    proposta per la realizzazione di un sito web finalizzato a presentare e rendere disponibili, in modalità open data, dati, grafici, mappe e altri materiali informativi relativi ai risultati di elezioni amministrative, politiche ed europee.


Per informazioni e approfondimenti:

Azioni sul documento
Pubblicato il 08/02/2012 — ultima modifica 08/02/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it