giovedì 14.12.2017
caricamento meteo
Sections

Il cibo di domani: programma 2017-2019

Conclusa il 31/01/2017

Si rivolge a
  • Associazioni
  • Cittadini
  • Educatori
  • Enti
  • Imprese
  • Scuole
  • Università

Contributo del Servizio territoriale agricoltura, caccia e pesca di Bologna

Vai al livello superiore

La piazza è conclusa. Non è più possibile scrivere nel forum.

Contributo del Servizio territoriale agricoltura, caccia e pesca di Bologna

Lasciato da Elena Scarcella il 1 dicembre 2016 alle 12:56

Il nostro Servizio, prima in Provincia di Bologna, poi in Città metropolitana di Bologna e attualmente in Regione Emilia-Romagna, dal 1999 ha collaborato e collabora tuttora con il Servizio della Regione Emilia-Romagna che si occupa di educazione alimentare e orientameno dei consumi (LR 29/2002). Grazie al forte legame con il territorio e all'esperienza ultradecennale maturata, sono stati realizzati con risorse regionali numerosi progetti e iniziative nel territorio bolognese, di cui si riporta una sintesi:

  • progetti annuali di educazione alimentare, che in oltre 15 anni hanno coinvolto più di 40.000 studenti con le proprie famiglie e gli insegnanti di scuole di ogni ordine e grado;

  • coordinamento della rete delle Fattorie Didattiche, con circa 60 aziende nel territorio bolognese che ogni anno accolgono 20.000/25.000 visitatori;

  • progettazione e gestione di eventi quali Fattorie Aperte, la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, Pane QC e Consumabile;

  • produzione di materiale divulgativo e di supporti didattici per le scuole;

  • numerose iniziative di orientamento dei consumi e valorizzazione dei prodotti locali, tipici e di qualità.

Per la programmazione 2017-2019 ecco alcune linee di attività attinenti al tema "il cibo del futuro" che hanno come comune denominatore il concetto di "Agricoltura di Servizio":

- Attività culturali, sociali, educative e ludiche nelle aziende agricole (Fattorie didattiche e   Fattorie aperte) per le scuole e le famiglie.

    Promozione e qualificazione delle proposte didattiche per le scuole. Nuove opportunità di apertura delle aziende agricole alle famiglie in tutti i periodi dell'anno.

    - Promozione e valorizzazione della filiera corta e delle produzioni ecosostenibili (biologico, Qualità controllata).

    Iniziative di divulgazione e informazione anche in contesti collettivi, quali i mercati contadini e i Gruppi di acquisto solidale (GAS), entrambe realtà da promuovere, rafforzare e collegare tra loro.

    - Supporto e consulenza per la ristorazione scolastica/collettiva di qualità.

    Nell'ambito della refezione collettiva, pubblica e privata, valorizzazione dei prodotti tipici del territorio DOP e IGP, delle produzioni ecosostenibili e della "dieta mediterranea", con particolare attenzione al miglioramento del benessere attraverso la sana alimentazione e alla riduzione degli sprechi.

    - Promozione del territorio e turismo responsabile

    Collaborazione con i Servizi regionali competenti per coinvolgere le aziende agricole (Fattorie didattiche e Agriturismi) insieme alla rete dei Parchi regionali e dei Musei rurali per la qualificazione turistica, la promozione di percorsi enogastronomici legati al territorio e luoghi dove far nascere una nuova cultura ecosostenibile.

    - Promozione e valorizzazione della montagna

    Creazione di un canale di comunicazione e divulgazione con il territorio montano, valorizzandone i prodotti tipici, i percorsi turistici e le iniziative culturali, nell'ottica sempre del turismo responsabile.

    Sarebbe inoltre auspicabile creare sinergie e intersezioni tra le linee di attività del "Programma di educazione alimentare e orientamento dei consumi" con le altre programmazioni a livello regionale nei settori ambiente e sanità, in riferimento rispettivamente ai Programmi di educazione alla sostenibilità (RER, INFEAS, ARPAE) e ai Piani di prevenzione (RER, ASL).

Grazie per l'attenzione

Regione Emilia-Romagna - DG Agricoltura, Caccia e Pesca - STACP-BO, Elena Scarcella - email: elena.scarcella@regione.emilia-romagna.it

Sviluppato da Ploneboard
Azioni sul documento
Pubblicato il 13/12/2016 — ultima modifica 13/12/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it