martedì 12.12.2017
caricamento meteo
Sections

Città e territori

Conclusa il 22/12/2013

Si rivolge a
  • Associazioni
  • Aziende
  • Cittadini
  • Enti

Approfondimenti

Le città e i territori sono i motori dell’economia europea e possono essere considerati catalizzatori di creatività e innovazione. Circa il 68% della popolazione Ue risiede in regioni metropolitane, ove si genera oltre i due terzi del Pil europeo.  Investire sulla valorizzazione del territorio – e in particolare delle aree urbane – significa dunque investire sulla crescita. Lo afferma la Commissione europea, che ha previsto, nella nuova Programmazione Fesr 2014-2020, un sostegno specifico riservato alle città e allo sviluppo urbano. Destinatari dell’azione dell’Europa sono, allo stesso tempo, i territori in senso ampio che, con le loro peculiarità e caratteristiche, continueranno a svolgere un ruolo fondamentale nelle politiche di coesione.

Argomento per definizione trasversale a diversi strumenti di programmazione europea, nazionale e regionale, la valorizzazione del territorio vede un ruolo fondamentale degli enti locali, quali soggetti chiamati ad “individuare e dare voce alle esigenze e alle richieste dei soggetti pubblici e privati sul territorio […], un ruolo decisivo di collegamento che prevede anche l’organizzazione di consultazioni e la messa in atto di meccanismi di coinvolgimento locale” («Città e comunità intelligenti – Partenariato europeo di innovazione», Parere del Comitato delle Regioni, 27 settembre 2013).

Da qui la scelta della Regione Emilia-Romagna di avviare un’ulteriore piattaforma di consultazione per raccogliere i contributi e le proposte di tutti gli stakeholder. Sindaci, referenti provinciali, ma anche cittadini e imprese sono chiamati ad esprimere le proprie proposte e priorità per un’efficace valorizzazione del territorio, dalla mobilità alle infrastrutture, dall’agenda digitale alla cultura. Le molteplici dimensioni – ambientale, economica, sociale e culturale – della vita urbana sono infatti intrecciate tra loro: la risposta a tali sfide – osserva Bruxelles – sarà decisiva per la realizzazione della società intelligente, sostenibile e inclusiva prevista dalla strategia Europa 2020.

Favorirne lo sviluppo urbano sostenibile per mezzo di strategie integrate per far fronte alle sfide economiche, ambientali, climatiche, demografiche e sociali delle zone urbane è uno degli obiettivi strategici dei Programmi Fesr 2014-2020 che, in base al regolamento approvato dal Parlamento europeo, dovranno destinare a questo scopo una quota pari al 5% delle risorse disponibili, a livello nazionale, destinate all'obiettivo ‘Investimenti in favore della crescita e dell'occupazione’. Azioni integrate la cui strategia generale andrà definita dall’Accordo di Partenariato e poi declinata dalle Regioni nei singoli Programmi operativi, tenendo conto delle specificità e delle esigenze dei singoli territori.

Il regolamento impone inoltre un approccio integrato tra Programmi operativi nazionali, regionali e altri strumenti di intervento e finanziamento diretto in ambito comunitario, primo tra tutti il Programma Horizon 2020, di cui è parte integrante la strategia europea ‘Smart cities and communities’ finalizzata a incrementare – grazie alle tencologie intelligenti – l’efficienza energetica delle città, a partire dalla mobilità sostenibile, favorendo la declinazione dell’Agenda Digitale in chiave urbana tramite il potenziamento di servizi Ict.

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/11/2013 — ultima modifica 28/11/2013
Territori e aree urbane
Quali sono le priorità per un’efficace valorizzazione dei territori e delle aree urbane in Emilia-Romagna?
  • Valorizzazione dei beni ambientali
    16.87% 84 (16.87%)
  • Progetti di supporto alla rete museale
    7.83% 39 (7.83%)
  • Valorizzazione degli altri beni culturali, anche in sinergia con i laboratori di ricerca della Rete alta tecnologia
    13.05% 65 (13.05%)
  • Valorizzazione della città universitaria
    3.41% 17 (3.41%)
  • Sostegno allo sviluppo del polo fieristico-congressuale
    4.82% 24 (4.82%)
  • Supporto ai servizi e alle reti per la città digitale
    12.25% 61 (12.25%)
  • Sviluppo di incubatori urbani per le nuove imprese
    8.03% 40 (8.03%)
  • Sostegno a progetti di riduzione del consumo di energia e di efficientamento energetico
    14.86% 74 (14.86%)
  • Sostegno a progetti di mobilità sostenibile
    15.46% 77 (15.46%)
  • Valorizzazione dei parchi tematici
    3.41% 17 (3.41%)
Voti : 498
+info
 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it