lunedì 11.12.2017
caricamento meteo
Sections

E-R Trasparente

Conclusa il 31/01/2015

Si rivolge a
  • Associazioni
  • Aziende
  • Cittadini
  • Enti
  • Università

La Giornata della Trasparenza rivolta ai portatori di interesse esterni

Il 13 novembre, la Regione ha organizzato la Giornata della Trasparenza rivolta ad alcune categorie di portatori di interesse, per presentare le proprie iniziative in materia, aggiornare sullo stato di attuazione del Programma triennale della trasparenza e integrità 2014-2016, e raccogliere osservazioni, spunti e proposte da contemplare nell'aggiornamento annuale al Programma, previsto a fine 2014. La Giornata si è svolta secondo le tecniche partecipative del World Café

DSC_0099.JPGRappresentanti di Comuni della regione, associazioni di categoria e dei consumatori e università si sono riuniti giovedì 13 novembre in Regione per la seconda Giornata della trasparenza, dopo quella di aprile dedicata al personale interno .

L'incontro è stato promosso per approfondire tre diversi aspetti:

  • il bilanciamento fra trasparenza e diritto alla privacy e alla proprietà intellettuale;
  • quali sono i dati più utili e come è possibile favorire l'accesso ad essi e migliorarne la leggibilità;
  • quale rapporto c'è fra esigenze di controllo dell'operato delle amministrazioni e quelle di conoscenza dei loro risultati e iniziative.

Ad ogni aspetto è stato dedicato un tavolo di dibattito, attorno al quale ruotavano i partecipanti, aggregati di volta in volta in gruppi diversi, secondo la tecnica del world café.

I risultati sono contenuti nel report della giornata, che include molti spunti e osservazioni sullo stato di attuazione del decreto trasparenza (decreto legislativo 33/2013) e sui siti Amministrazione trasparente di Regione ed enti locali.

Diverse le criticità sottolineate: difficoltà nel reperire le informazioni, rigidità della struttura dei siti, dati presentati in modi differenti dai diversi enti e senza informazioni di contesto, mancanza di formati aperti, difficoltà nel seguire una linea unica sulla privacy.

Ma anche tante proposte utili per impostare un lavoro di confronto e dialogo con cittadini e soggetti organizzati, nell'ottica di una condivisione delle informazioni e delle interpretazioni, pur sempre nei limiti della correttezza dei dati. C'è chi propone di corredare i bilanci con legende comuni che ne facilitino la comprensione e chi suggerisce di accompagnare gli atti pubblici con note esplicative e abstract.

È molta ancora la strada da fare in questa direzione e da più parti giunge la richiesta alla Regione di fungere da snodo che coordini le modalità di adempimento al decreto trasparenza e soprattutto ne assicuri l'efficacia attraverso standard condivisi per i dati e un piano di comunicazione unitario. Diffusione di open data, comunicazione semplice e immediata, collaborazione fra enti locali, riorganizzazione interna alla pubblica amministrazione sono le priorità dettate dal gruppo di lavoro.

La Giornata della trasparenza del 13 novembre ha rappresentato la terza tappa del percorso #ERTrasparente, al quale è dedicata questa Piazza su IoPartecipo+, che ha visto come primo appuntamento la Giornata dedicata ai dipendenti (17 aprile 2014) e quindi un focus group sugli open data che ad ottobre ha riunito attorno a un tavolo professionisti del settore, civic hacker e data journalist.

Il prossimo passaggio sarà l'aggiornamento annuale al Programma triennale della trasparenza 2014-2016, che terrà conto dei risultati di questo percorso di confronto.

Nell'attesa di ciò, quanti vorranno commentare i risultati della Giornata e offrire il proprio contributo in vista di quest'ultimo passaggio potranno farlo su un nuovo forum della piazza attivato proprio per questo scopo.

Azioni sul documento
Pubblicato il 01/12/2014 — ultima modifica 01/12/2014
Trasparenza on line, i dati più importanti
Quali le categorie di dati a cui dare più evidenza tra quelle che è obbligatorio pubblicare per legge?
  • Organizzazione dell’ente
    0.00% 0 (0.00%)
  • Enti controllati e consulenze
    0.00% 0 (0.00%)
  • Attività, bilanci e performance
    33.33% 4 (33.33%)
  • Bandi di gara e concorsi
    25.00% 3 (25.00%)
  • Sovvenzioni, contributi e sussidi
    8.33% 1 (8.33%)
  • Governo del territorio e informazioni ambientali
    25.00% 3 (25.00%)
  • Informazioni sanitarie
    8.33% 1 (8.33%)
Voti : 12
+info
 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it