mercoledì 26.07.2017
caricamento meteo
Sections

Fasi della politica pubblica

Ogni politica pubblica si sviluppa attraverso diverse fasi. La partecipazione può accompagnare tutto il ciclo di vita o essere attivata in una fase specifica.

Le fasi principali del così detto ciclo di vita di una politica pubblica sono:

 

    Analisi

Si tratta della fase iniziale dove si giustifica la necessità di elaborare una politica o piano di interventi di settore da parte di un Ente pubblico. L’obiettivo è quello di inquadrare nel modo più accurato i problemi, le cause e gli effetti esistenti, attraverso dati, ricerche, studi, confronti da diverse prospettive, di tipo economico, sociale e ambientale. Questa fase può essere svolta sia da tecnici interni agli Enti pubblichi che esterni (Università, centri di ricerca, Osservatori pubblici o privati) ma anche mediante incontri di consultazione con vari portatori di interesse generali e di settore (stakeholders).

    Ideazione

É la fase in cui, alla luce della fase di analisi, si definiscono scenari strategici di intervento obiettivi generali, obiettivi specifici da raggiungere al fine di risolvere o migliorare problemi e situazioni di criticità. Questa fase può essere svolta sia da funzionari pubblici di tipo tecnico, da decisori pubblici di tipo politico legittimamente eletti, e / o tenendo conto dei contributi/idee/valutazioni di vari portatori di soggetti organizzati o di cittadini coinvolti per quella specifica politica / piano da mettere in atto. Per questo tipo di finalità possono essere utilizzati vari metodi: costruzione e confronto di scenari alternativi, riferimenti ad altre politiche di settore di enti di governo superiore o percorsi istituzionali (commissioni tecniche) combinate con processi di partecipazione multi-stakeholder e con vari strumenti (forum, focus group, laboratori, sondaggi).

    Progettazione

Questa fase prevede la definizione tecnica delle modalità specifiche per raggiungere gli obiettivi generali e specifici previsti dalla fase precedente di ideazione di soluzioni-interventi della politica/piano da realizzare.

Prevede una descrizione puntuale su quali strumenti di attuazione (come), i tempi (quando), i ruoli dei vari soggetti necessari per l’attuazione degli interventi, con quali risorse (come in termini di risorse necessarie, sia finanziarie che umane), quali modalità di verifica per misurare il raggiungimento degli obiettivi previsti, quali condizioni necessarie.

Questa fase di progettazione può essere realizzata sia internamente agli Enti pubblici con propri funzionari oppure può essere svolta in modo collaborativo, con la partecipazione di altri stakeholder esterni, mediante appositi percorsi e con varie tecniche di coinvolgimento off-line e on-line.

    Attuazione

Questa ulteriore fase prevede un livello operativo, ossia di realizzazione concreta di quanto previsto nelle precedenti fasi di ideazione di obiettivi e progettazione sulle modalità di esecuzione sotto vari aspetti. L’attuazione può essere svolta con un mix di strumenti: normativi-legali, tecnici, informativi, culturali/educativi, informativi, economici. Anche questa fase può essere gestita esclusivamente da Enti pubblici periferici e tecnici interni oppure in collaborazione con altri stakeholders esterni tramite parteneriati formalizzati con protocolli/convenzioni/accordi o con forme di collaborazione informale.

    Valutazione

E’ la fase finale del ciclo di vita di un politica pubblica di settore. Prevede la valutazione/verifica dell’effettivo raggiungimento degli obiettivi di miglioramenti previsti al fine di rispondere/risolvere ai problemi/cause/effetti previsti originariamente. Questa fase può essere svolta confrontando il grado l’effettivo raggiungimento tra i dati di analisi iniziali, gli obiettivi da raggiungere e le modalità di attuazione utilizzate. Solitamente, si utilizzano indicatori quantitativi e qualitativi di misurazione. Anche questa fase è realizzabile sia internamente che con l’apporto partecipato di stakeholder esterni con sondaggi di valutazione, forum o focus group di approfondimento.

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/06/2013 — ultima modifica 02/09/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it