Rigenerazione urbana partecipata: in Emilia-Romagna è legge

Nella nuova legge urbanistica approvata ieri sera dall’Assemblea Legislativa si promuove la partecipazione dei cittadini alle scelte urbanistiche
Rigenerazione urbana partecipata: in Emilia-Romagna è legge

Foto tratta da commons.wikipedia.org

Il 20 dicembre 2017 l'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna ha approvato la nuova legge regionale sulla tutela e l’uso del territorio presentata dalla Giunta. Cambia il modo di guardare al futuro del territorio e delle città. La nuova legge propone a tutta la comunità regionale un nuovo sguardo, finalizzato a valorizzare le differenze geografiche, economiche, sociali e culturali delle trasformazioni urbane e territoriali, nell’ottica della riduzione di consumo di suolo e della rigenerazione partecipata della città esistente. Uno degli aspetti che maggiormente qualificano la nuova legge è la ricerca e la pratica di soluzioni urbanistiche adeguate ai diversi contesti territoriali e urbani, nel rispetto della trasparenza e dei diritti dei cittadini. In tal direzione, la legge promuove   processi di trasformazione urbana e territoriale orientati alla cura della città e alla qualità delle soluzioni architettoniche individuate.  La dimensione sociale e comunicativa dei processi di rigenerazione urbana posta al centro del dibattito culturale e disciplinare, muove numerose domande. Per questo, sono già iniziati, e proseguiranno, una serie di incontri tematici che si svolgeranno nel rinnovato Padiglione dell’Esprit Nouveau, promossi dalla Regione Emilia-Romagna.

Approfondimenti:

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/12/2017 — ultima modifica 20/12/2017
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it