lunedì 01.05.2017
caricamento meteo
Sections

Torino avvia patto di collaborazione

Al centro dell’intesa triennale la gestione dell’Hortus Conclusus di Parco Dora
Torino avvia patto di collaborazione

Foto di archivio dell'Associazione Innesto (www.innesto.info)

Dopo l’approvazione del Regolamento sui beni comuni, datato gennaio 2016, il Comune di Torino ha avviato il primo patto di collaborazione con un progetto finalizzato alla gestione dell’Hortus Conclusus di Parco Dora, che sarà gestito per i prossimi tre anni dall’Associazione Innesto.

L”Hortus conclusus” di Parco Dora - recita il comunicato stampa - è il primo “bene comune” su cui si è concretizzata la collaborazione tra la città e i torinesi. Quindi, sui valori fondanti del regolamento adottato un anno fa, l’Amministrazione del capoluogo piemontese e i cittadini riconoscono questa forma di collaborazione partecipativa per la cura, la gestione e la rigenerazione di spazi in uso alla collettività.

L’area dell’Hortus è uno spazio verde posto all'interno di una ex fabbrica. Si tratta di un giardino protetto – spiega il comunicato - con arbusti ed essenze particolari e diverse da quelle che si possono trovare nel resto del parco Dora, adiacente.

Il patto di collaborazione prevede che il Comune si fa carico di tutte le utenze idriche ed elettriche, fornisca collaborazione e assistenza tecnica ai gestori e sieda nel tavolo di monitoraggio per tutta la durata dell’accordo.

L’Associazione Innesto, da parte sua, si impegna a realizzare nel giardino un progetto innovativo, che godrà anche del sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo per promuovere l’orticoltura sociale, per coinvolgimento i cittadini del quartiere in un percorso formativo, supportandoli nella cura degli orti in cassone mediante la dotazione di “starter kit”.

Nei 3 anni di durata del patto con la Città, il progetto si arricchirà di attività collaterali, tutte volte a migliorare e valorizzare l’Hortus, rendendolo più fruibile alla cittadinanza.

Il progetto, ricordiamo, è stato oggetto anche di osservazione e rilievi da parte dei cittadini.

Per saperne di più

Torino beni comuni
Torino verde pubblico

Fonte Comunicato stampa Comune di Torino

Azioni sul documento
Pubblicato il 16/03/2017 — ultima modifica 15/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it