lunedì 18.12.2017
caricamento meteo
Sections

Barberino e Tavarnelle, prove di fusione

Dal percorso partecipativo al referendum e Barberino e Tavarnelle per fondersi in un unico comune
Barberino e Tavarnelle, prove di fusione

Logo tratto da Open Toscana

Anche in Toscana, in ottemperanza alla specifica normativa nazionale sugli enti locali (Testo Unico n.267/2000) e regionale (68/2011), si portano avanti iter per la fusione tra comuni, con l’obiettivo di migliorare standard e qualità della vita sul fronte di servizi, progetti, investimenti, opere a servizio della collettività in quanto si accede a finanziamento pubblico da utilizzare nei dieci anni successivi.

La Regione Toscana ha finora istituito 11 nuovi comuni a seguito di fusioni e sta lavorando su 5 proposte di fusione. Tra queste vi è anche quella dei Comuni di Barberino e il Comune di Tavarnelle   che hanno avviato un percorso di coinvolgimento di cittadini e portatori d’interesse, coordinato da Anci Toscana, sull’ipotesi di fusione delle due amministrazioni.

Il percorso partecipativo, finanziato dall’Autorità per la partecipazione della Regione Toscana, è finalizzato a presentare l’iter di fusione, raccogliere domande e spunti di riflessione e discutere dei possibili scenari.

Dopo gli incontri pubblici di Marcialla, San Donato in Poggio, Vico d’Elsa, Sambuca V.P. e S. Appiano/Linari (nella giornata odierna), i prossimi incontri sono in programma a Monsanto (18 ottobre) e Tignano (20 ottobre).

Dopodiché si passerà agli incontri di co-progettazione del percorso partecipato, il 25 ottobre a Barberino e il 27 ottobre a Tavernelle.

È anche prevista una tavola rotonda con le categorie economiche che si svolgerà il 14 ottobre a Tavernelle.

A supportare tutto il processo (tempi, modalità, contenuti del percorso che avrà un momento decisivo nella consultazione referendaria) – scrive il Comune nella presentazione - saranno gli operatori di Sociolab che forniscono un supporto metodologico.

Per saperne di più

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/10/2017 — ultima modifica 13/10/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it