giovedì 20.09.2018
caricamento meteo
Sections

Parco Nazionale del Circeo

L’ecoturismo è partecipato
Parco Nazionale del Circeo

Foto Tratta dal Sito dell'Ente Parco Nazionale del Circeo

Il Parco Nazionale del Circeo è stato scelto per essere una delle Aree pilota del Progetto DestiMED, inauguratosi ufficialmente a Roma il 19 gennaio 2017 e finanziato dal Programma Europeo Interreg Med.

All’interno della Riserva naturale anzidetta dovrà nascere, con modalità specificatamente e prettamente partecipative, un Gruppo Locale Ecoturistico (“Local Ecotourism Cluster”, ovvero: LEC), il cui primo incontro è previsto per il 28 febbraio 2018.

Ma, prima di trattare, rapidamente, degli impegni propri di quest’ultimo, è appena il caso di illustrare, in breve, gli obiettivi generali e i risultati attesi dell’intero Progetto, che coinvolge ben tredici aree protette, site in diversi Paesi Europei, che si affacciano sul Bacino.

DestiMED – che contiene l’acronimo di Mediterranean Ecotourism Destination – prende le mosse da una semplice quanto urgente constatazione: nonostante l'incremento, negli ultimi anni, degli sforzi internazionali per elaborare concetti comuni, le definizioni concordate e gli standard qualitativi mancano, nell'area del Mediterraneo. A causa dell’assenza di una pianificazione coerente e di un conseguente monitoraggio, nonché della mancanza di una strategia di promozione condivisa, l'ecoturismo, in questa zona, non costituisce ancora una vera alternativa alle politiche odierne in materia di turismo e sostenibilità.

Il Progetto DestiMED "Mediterranean Ecotourism Destination: main components (joint planning, monitoring, management and promotion) for a governance system in Mediterranean protected areas", si propone, appunto, la finalità di modificare l’attuale stato delle cose attraverso un sistema di governance e di controllo orientato all’ecoturismo e realizzato attraverso la costituzione di una Destination Management Organization. Una simile organizzazione potrebbe armonizzare i livelli base di qualità interregionale e creare gli strumenti funzionali alla proposta e alla promozione duratura di attraenti offerte di turismo ecologico.

In questo ampio contesto, l’attuazione del progetto pilota partecipato all’interno del Parco Nazionale del Circeo, dovrà comprendere obbligatoriamente l'Ente Gestore dell'Area Protetta, almeno un Tour Operator, e, inoltre, fornitori locali di servizi turistici.

Per concludere, pare rilevante ricordare che un’iniziativa di valorizzazione di un’area verde protetta, affine a quella ora descritta, sia pure di più ridotte dimensioni e realizzata solo con fondi locali, è stata sperimentata, nel 2016, dalla Regione Emilia-Romagna, presso il Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola. Qui, la comunità cittadina ha attivato un percorso partecipato per la salvaguardia e la conservazione del luogo e per l’incentivazione di un turismo ispirato ai principi del rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema. Ad esso, su ER – Partecipazione, è stata dedicata la Piazza “Amici del Parco”.

Approfondimenti:

Azioni sul documento
Pubblicato il 27/02/2018 — ultima modifica 27/02/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it