mercoledì 15.08.2018
caricamento meteo
Sections

Processi partecipativi pubblico-privato: esperienze e prospettive.

Il restauro del Cenacolo di Santa Venera a Castelbuono promosso dal Rotary Club Palermo Parco delle Madonie
Processi partecipativi pubblico-privato: esperienze e prospettive.

La sede del Museo Civico

Si tenuto domenica 24 giugno 2018, presso il Museo Civico di Castelbuono il convegno “Processi partecipativi pubblico-privato: esperienze e prospettive. Il restauro del Cenacolo di Santa Venera a Castelbuono promosso dal Rotary Club Parco delle Madonie”.

Il convegno, realizzato in collaborazione con CAE-Culture Action Europe ed Euradia, è stata l’occasione per approfondire una riflessione sulle diverse modalità di collaborazione che enti pubblici e privati posso mettere in campo per una efficace gestione delle risorse culturali intese come bene comune.

Nel convegno sono stati presenti casi pratici e buone pratiche provenienti da altri Paesi, dai processi partecipativi e bottom-up sviluppati a livello locale, ai più articolati Partenariati Pubblico Privati (PPP).

In particolare gli interventi proposti nella road-show organizzata da CAE ed Euradia, sono stati finalizzati ad informare imprese e associazioni culturali, stakeholder pubblici e privati, sulle diverse opportunità di progettazione e finanziamento esistenti, in Italia ed in Europa, per la realizzazione di progetti culturali, legati anche alla riqualificazione dei territori, alla valorizzazione del patrimonio artistico come bene comune, alle conseguenti ricadute in termini occupazionali ed di coesione sociale.  

Nella fattispecie è stato portato ad esempio l’intervento di restauro, promosso da Rotary Club Palermo Parco delle Madonie, con il contributo dello stesso Museo Civico, del dipinto murale raffigurante il Cenacolo, situato sulla parete di quello che un tempo era il refettorio del convento di Santa Venera (Badia) di Castelbuono.

Le condizioni dell’opera, sia per una le precarie condizioni del supporto murario che per interventi che si erano sovrapposti nel tempo, si presentavano molto critiche.

La collaborazione tra istituzioni pubbliche e privati, anche grazie al lavoro dei restauratori Michele e Angela Sottile (Poliarte Centro Restauri, Castelbuono), ha permesso portare alle luce il dipinto originale, ora apprezzare nella sua ricomposizione.

Va altresì sottolineato che il Museo Civico di Castelbuono da anni si è distinto nella promozione di percorsi partecipativi legati al recupero, conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico culturale locale, coinvolgendo amministrazioni e associazioni, in incontri e i seminari tematici – vedi la giornata di studio “Patrimoni della collettività. Conservazione, manutenzione, sfide” nell’ambito del programma Palermo Capitale della Cultura 2018, nonché stimolando la cittadinanza attiva degli studenti attraverso la strutturazione di percorsi sperimentali di alternanza scuola/lavoro.

Approfondimenti

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/08/2018 — ultima modifica 02/08/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it