mercoledì 13.12.2017
caricamento meteo
Sections

Tecnico di garanzia della partecipazione

1 2 3 Scuola! Progetto partecipato per le nuove scuole di Camposanto (MO)

 

Il progetto

Il percorso di partecipazione è un progetto voluto dall’Amministrazione Comunale per coinvolgere attivamente la cittadinanza, raccogliendo opinioni, pareri, suggerimenti in merito alle nuove scuole di Camposanto.
Il progetto è reso possibile grazie al contributo dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, nell’ambito del Bando Ricostruzione (Bando per il finanziamento di processi di partecipazione nell’ambito di progetti di ricostruzione nelle aree colpite dal sisma del maggio 2012 - Deliberazione n. 142 del 1/10/2013).

Pensare al futuro

Camposanto ha pagato un prezzo
 molto alto al sisma del Maggio 2012.

Il sistema dei servizi scolastici è stato riattivato in emergenza con edifici scolastici temporanei, che hanno consentito
 di riprendere a pieno regime  l’attività già dall’autunno del 2012. 
Passata l’emergenza, si deve pensare
 al futuro della scuola e dei ragazzi, riorganizzando al meglio, in modo moderno e definitivo, l’intero 
sistema scolastico (scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria 
di primo grado).

Pensarci insieme

La scuola è un bene comune: pensare al suo futuro significa pensarci insieme, Amministrazione Comunale, docenti, alunni, famiglie, cittadini.
Per questo è stato progettato un processo di partecipazione che possa coinvolgere tutti i cittadini sulle scelte da fare
 per riorganizzare il sistema dei servizi scolastici, con due obiettivi primari:

  1. come realizzare le nuove scuole
  2. dove realizzarle

 

Le ipotesi

Tre sono le ipotesi sulle quali i cittadini saranno chiamati ad esprimersi:

  1. la scuola dell’infanzia e la scuola primaria (materna ed elementare) rimangono dove sono, riadattando gli spazi, mentre la scuola secondaria di primo grado (media) viene ricostruita nell’area delle ex scuole;
  2. la scuola dell’infanzia (materna) rimane dove è ora, riadattando gli spazi, mentre primaria e secondaria di primo grado (elementare e media) vengono ricostruite su un’area urbana, in una zona di nuova (o recente) urbanizzazione, individuata come idonea da uno studio specifico attuato da esperti;
  3. l’intero sistema dei servizi scolastici viene ricostruito su un’area urbana, in una zona di nuova (o recente) urbanizzazione, dalle caratteristiche idonee per creare un polo scolastico integrato.

Le attività

Il percorso partecipato prevede varie attività rivolte a soggetti diversi, aumentando l’inclusività e la possibilità di ascoltare più voci possibili.

Tra le tappe in calendario:

  • interviste a vari portatori di interesse a livello locale;
  • laboratori per gli alunni delle scuole, per far loro esprimere l’idea di scuola che vorrebbero;
  • attività partecipate rivolte a insegnanti, genitori e personale ATA;
  • laboratorio partecipato rivolto a tutta la cittadinanza. 

Il tavolo di negoziazione

Per garantire la trasparenza e la pluralità delle iniziative in corso di realizzazione, è stato istituito un Tavolo di negoziazione, previsto dalla normativa regionale, con funzioni di garanzia sul percorso. Sono stati invitati a comporre il TdN il Sindaco, il Dirigente scolastico, il Presidente del Consiglio di Istituto, il Presidente del Comitato Genitori, i tre Capigruppo consiliari, tre rappresentanti del mondo associativo e culturale. Il tavolo parteciperà alla redazione di un report finale e validerà i risultati del percorso.

I materiali

Per informare adeguatamente delle iniziative tutte le famiglie camposantesi sono stati realizzati diversi strumenti informativi.

In particolare, ciascun nucleo famigliare ha ricevuto un pieghevole informativo che in modo sintetico riassume il percorso di partecipazione e invita alla giornata del 22 marzo. Inoltre, l’iniziativa è stata promossa attraverso l’affissione di locandine e sulla stampa locale tramite la redazione di comunicati stampa.

 

Referente per il progetto partecipativo: Sig. Filippo Ozzola

fozzola@gmail.com

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/03/2014 — ultima modifica 20/03/2014
 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it