Beni comuni: dalla teoria alla pratica

Una Community dedicata alla formazione e alla condivisione di news e buone pratiche sul tema dell’amministrazione condivisa

Comune di Castel Maggiore: approvato il Regolamento per i Beni Comuni

Collaborazione tra cittadini e amministrazione per cura, gestione e rigenerazione dei beni comuni urbani

Nella seduta del Consiglio comunale di mercoledì 23 febbraio, con delibera N. 8 del 23/02/2022, il Comune di Castel Maggiore (Bologna) ha approvato il Regolamento per la cura e rigenerazione dei beni comuni: la scommessa è quella di fare dell’apporto dei cittadini al governo della città non più un fatto episodico o una supplenza rispetto alle mancanze del pubblico, ma un modo normale di amministrare.

Grazie al regolamento, i cittadini potranno svolgere interventi di cura e di rigenerazione dei beni comuni urbani come singoli o attraverso formazioni sociali, stabilmente organizzate o meno. Gli interventi potranno riguardare la “cura”, come la pulizia di aree verdi, piazze, strade, riqualificazione e manutenzione ordinari, la “gestione condivisa” finalizzata al riuso di aree e immobili, la “rigenerazione”, come nel caso di realizzazione di aree verdi, recupero e riuso di aree e immobili inutilizzati.

Tramite i patti di collaborazione il Comune e cittadini concorderanno tutto ciò che è necessario ai fini della realizzazione degli interventi di cura, gestione condivisa e rigenerazione dei beni comuni urbani, cioè quei beni materiali, immateriali e digitali, che i cittadini e l’Amministrazione riconoscono essere funzionali all’esercizio dei diritti fondamentali della persona, al benessere individuale e collettivo, all’interesse delle future generazioni.

La collaborazione con i cittadini potrà prevedere differenti livelli di intensità dell’intervento condiviso sugli spazi pubblici e sugli edifici, ed in particolare: la cura occasionale, la cura costante e continuativa, la gestione condivisa e la rigenerazione.

La proposta di collaborazione potrà avvenire o in risposta ad una sollecitazione dell’Amministrazione, oppure presentata dai cittadini 

L’Assessore Matteo Cavalieri, presentatore del provvedimento, ha precisato che “gli obiettivi sono la tutela e valorizzazione dei beni comuni urbani, il miglioramento del rapporto tra Amministrazione e cittadini, l’accrescimento del capitale sociale, il rafforzamento della relazione con il territorio”, mentre la sindaca Belinda Gottardi ha voluto sottolinea che “questo regolamento è un altro tassello importante nel percorso che stiamo portando avanti: per un’amministrazione trasparente e condivisa nella quale la partecipazione ed il coinvolgimento dei cittadini e delle cittadine è fondamentale: uno strumento che mancava sul nostro territorio, di cui si sentiva l’esigenza, che ci spinge a guardare alto, ma che mette a disposizione molte e nuove opportunità”.

Il regolamento prevede anche la possibilità di impiegare nelle attività di cura operatori del Servizio Civile e anche la stipula di protocolli con le scuole, finalizzati a coinvolgere gli studenti riconoscendo crediti curriculari al loro impegno.

 

Approfondimenti

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina