Co-Evolve

APERTA FINO AL 31/10/2019

In rampa di lancio lo spin-off di Co-Evolve

Con il progetto Co-Evolve4BG la promozione di uno sviluppo eco-sostenibile si allarga alle coste Sud e Est del Mediterraneo

In attesa dell’incontro conclusivo del progetto Co-Evolve, che si terrà a Kavala (Grecia) il 2 e 3 ottobre 2019, è in partenza un nuovo progetto che proseguirà le politiche di analisi e promozione della co-evoluzione delle attività umane e dei sistemi naturali, in un’ottica di sviluppo sostenibile e di turismo responsabile, allargando però il proprio raggio di azione alle aree costiere turistiche del SUD Mediterraneo e della sua parte Orientale.

Il progetto, denominato Co-Evolve4BG, coinvolgerà Italia, Spagna, Tunisia, Grecia e Libano, attraverso 9 partner (amministrazioni pubbliche regionali e locali, università, istituti di ricerca e fondazioni), e sarà presentato ufficialmente, con un convegno di lancio che si terrà dal 18 al 20 settembre prossimo a Gammarth in Tunisia.

L’obiettivo resta quello di allargare la strategia della Crescita Blu, (Blue Growth) sostenuta dall'Unione Europea attraverso appositi programmi finanziati (InterregMed), includendo paesi dove il settore del turismo costiero e marittimo è identificato come comparto di particolare importanza e dove diventa centrale, anche alla luce degli obietti di Agenda 2030, coinvolgere le comunità locali e gli stakeholder in percorsi di informazione e co-progettazione che, da un lato proteggano e/o riqualifichino gli ambienti contrastandone i fattori di rischio e i cambiamenti e climatici, dall’altro incentivino azioni per la creazione di attività commerciali e turistiche con nuove consapevolezze, tra cui inclusione e ecosostenibilità.

Particolarmente interessante è il fatto che la metodologia e l’esperienza effettuata dal progetto Co-Evolve, sarà messa a disposizione del nuovo percorso, con un confronto diretto, per altro già partito nell’incontro di divulgazione dei risultati dello stesso Co-Evolve, tenutosi a Barcellona, il 5 giugno scorso, parallelamente al Convention del Mediterraneo per il turismo sostenibile 2019. 

La stessa Regione Emilia-Romagna, partecipa a questo nuovo progetto come Partner Associato, in attuazione al Piano di Trasferibilità (Transferability Plan) del progetto CO-EVOLVE, quale portatrice della metodologia e dell’esperienza del WP4 di CO-EVOLVE nella preparazione dei Piani Locali sulle aree marino-costiere.

In particolare, già nel prossimo incontro in Tunisia, saranno presenti il Dott. Roberto Montanari e la Dott.ssa Sabrina Franceschini, con una relazione dal titolo Importance of Stakeholder integration in decision making processes and local plans and policies formation”, il giorno 20 settembre, e con la relazione ICZM: processes and tools for governing, protecting and sustainably developing the coastal areas tenuta dal Dott. Montanari.

Altri contributi nella giornata di lavori del 19 settembre, riguarderanno nello specifico il trasferimento della metodologia di CO-EVOLVE al nuovo progetto, in particolare con la relazione ”Pilot actions of Co-Evolve, results and good practices for experiences transferability” tenuta dal Dott. Christian Marasmi e da altre due relazioni sulle metodologie di preparazione dei piani locali integrati per le aree costiere e su approccio, tecniche e strumenti per il coinvolgimento dei portatori di interesse nella formazioni dei piani, tenute rispettivamente ancora dai dott. Montanari e Franceschini: Framework and methodology of Co-Evolve and local Action Plan preparation”, “Stakeholder involvement in local Action Plans definition: approach, methods and techniques”.

Approfondimenti:

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina