Carta d'identità

Obiettivi

In continuità con le azioni di riconoscimento dei “Musei di Qualità” avviate a partire dal 2003, nel prossimo triennio l’Istituto beni culturali intende avviare un processo che porterà alla costituzione del Sistema Museale Regionale (SMR), i cui fondamenti poggiano sull’adozione dei Livelli Uniformi di Qualità (LUQ) definiti dal Ministero per i beni e le attività culturali con Decreto Ministeriale 113/2018 e recepiti dalla Regione Emilia-Romagna con Delibera di Giunta 1450/2018.

Nell’ambito del processo che porterà alla costituzione del Sistema Museale Regionale sono state programmate attività che prevedono l’attivazione di un processo partecipativo articolato in tavoli territoriali nelle nove province della Regione Emilia-Romagna, con i seguenti obiettivi:

- momento di condivisione e dibattito fra i responsabili dei musei e identificazione dei punti di forza e debolezza delle realtà coinvolte, contestualmente agli elementi di minaccia e opportunità del contesto.

- individuazione delle sfide verso le quali il territorio si rivolge e a cui ambisce per la creazione di sistemi museali territoriali.

 

DESCRIZIONE

Il riconoscimento regionale basato sui LUQ (Livelli Uniformi di Qualità) costituisce un ulteriore passo di un processo di crescita in termini qualitativi dei musei emiliano-romagnoli, allo scopo di incentivare l’offerta di servizi di qualità, favorire lo scambio di buone pratiche e promuovere la messa in rete di risorse e idee in un’ottica di condivisione e di sostegno comune.

Per la Regione Emilia-Romagna il percorso è coordinato dall’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna (IBC) e sarà improntato alla condivisione e alla partecipazione di tutti gli attori coinvolti: musei statali, di ente locale, ecclesiastici, universitari e privati.

Lo scorso 8 aprile, l’Istituto Beni Culturali ha presentato alla comunità museale il progetto triennale per la creazione del Sistema Museale Regionale dell'Emilia-Romagna, teso a coniugare gli aspetti culturali con quelli gestionali. Allo scopo di indagare gli ambiti tematici di maggior interesse e le azioni ritenute prioritarie per l’avvio di un sistema museale aperto, partecipato e integrato sul territorio. In seguito all’incontro, i responsabili dei musei dell’Emilia-Romagna sono stati inviati a rispondere a un questionario. Dall’indagine è emersa l’esigenza comune di partecipare a tavoli territoriali e tematici finalizzati alla creazione di un contesto favorevole per lo scambio di buone pratiche e la condivisione di conoscenze e risorse per l’adeguamento ai Livelli Uniformi di Qualità.

Per favorire questo processo, l’Istituto Beni Culturali, in collaborazione con la Fondazione Fitzcarraldo, avvierà un percorso di partecipazione, organizzato nelle nove province della regione a partire dal 21 ottobre fino al 16 dicembre.

Si tratta di un vero e proprio processo di progettazione partecipata dove i musei insieme condivideranno esperienze con l’obiettivo di individuare priorità comuni e linee di indirizzo per avviare pratiche volte alla costituzione dei sistemi territoriali.

La metodologia utilizzata sarà quella della meta swot, funzionale a identificare, a seguito di un primo momento di condivisione e dibattito, le sfide verso le quali il territorio si rivolge e a cui ambisce per la creazione di sistemi museali. 

Al fine di diffondere le idee e le proposte emerse negli incontri, permettendo un coinvolgimento continuo di tutti i partecipanti, ma anche l’allargamento della partecipazione a chi, pur interessato, non riuscisse ad essere presente ai tavoli territoriali, si è scelto di accompagnare il percorso con l’apertura di una Piazza dedicata di Io partecipo+. Dopo ogni incontro saranno inserite sulla piazza le principali linee di discussione emerse, criticità e punti di forza. Queste potranno essere visionate e integrate dalla comunità museale sulla piazza di Iopartecipo+, e non solo. La Piazza, essendo aperta al pubblico, oltre a rendere visibile e trasparente il percorso progettuale, si apre anche a tutte le persone che lavorano o si interessano di Beni Culturali.

Impegni reciproci. L’IBC chiede ai musei del territorio regionale di partecipare attivamente a questo processo. Come output del percorso si impegna a presentare un report in cui verranno tracciate, congiuntamente alle evidenze di contesto emerse durante i nove incontri territoriali e dal dibattito sulla piazza, primi possibili scenari di lavoro verso la costituzione dei sistemi stessi.

 

Area tematica

Beni Culturali

Politica di Riferimento

“Adozione dei Livelli minimi uniformi di qualità per i musei e i luoghi della cultura di appartenenza pubblica e attivazione del sistema museale nazionale” di cui alla Delibera di Giunta Regione Emilia-Romagna n. 1450 del 10/09/2018 in recepimento del Decreto Ministeriale n. 113 del 21/02/2018 

Livello di Partecipazione

Consultazione

Fase della Politica

Analisi

Destinatari e tempi

Musei statali, di ente locale, privati, universitari, ecclesiastici dell’Emilia-Romagna

Gli incontri si realizzeranno tra il 21 ottobre e il 16 dicembre 2019. La Piazza accompagnerà il processo dal 18 ottobre 2019 al 31 Gennaio 2020.

 

Responsabile

Laura Moro, direttore IBC

Info

Email: sistemamusealeregionale@regione.emilia-romagna.it

tel +390515276600

Ibc.emilia-romagna.it

 

.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/20 22:43:00 GMT+2 ultima modifica 2019-10-20T23:18:09+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina