BOLOGNA MONTANA. In cammino

Il progetto prevede il coinvolgimento dei cittadini, soprattutto dei più giovani, nell'individuazione, valorizzazione e promozione di un anello che, utilizzando i sentieri CAI già esistenti, colleghi i Comuni di Loiano, Monghidoro, Monzuno e San Benedetto Val di Sambro.

Sono previsti vari momenti di coinvolgimento ed ascolto sui quattro territori culminanti in una “Settimana Verde” animata dai giovani partecipanti, tramite cui far conoscere e pubblicizzare il nuovo tracciato e i territori da questo attraversati. Si tratta dunque di un progetto che coniuga la crescita dell'economia con la tutela dell'ambiente e un maggior benessere sociale per le persone, soprattutto per le nuove generazioni, ponendo l'accento su mobilità dolce e sviluppo locale sostenibile intesi come mezzi per aumentare il turismo sostenibile in zona.

Allo stesso tempo, si vogliono mettere in connessione le tante progettualità ed iniziative collegate all'oggetto del processo, già attive sul territorio. Una è “Me.Te. In Appennino. Metodi Innovativi per Territori Inclusivi”, un progetto del programma PON Città Metropolitane 2014-2020 dell'UE rivolto a ragazzi dagli 11 ai 25 anni dei Comuni di Loiano e Monghidoro per favorire l'acquisizione di nuove competenze professionali ed incrementare opportunità formative e occupazionali, integrando temi innovativi alla valorizzazione turistica, agricola e ambientale. Un’altra iniziativa è “Viva il Verde”, promossa dalla Proloco Loiano, che nasce con l’intento di promuovere cultura, sensibilità e impegno sui temi legati alla sostenibilità ambientale, con attività sportive, azioni di cura e pulizia, eventi come la staffetta ambientale Roma-Loiano, giunta nel 2019 alla sua terza edizione.

Bologna Montana in cammino coinvolge due Unioni di Comuni, quella dell’Appennino Bolognese e quella Savena-Idice, e quattro comuni della fascia appenninica bolognese, Loiano, Monghidoro, Monzuno e San Benedetto Val di Sambro, oltre a tre istituti scolastici superiori, il professionale “Luigi Noè”, il tecnico “Ettore Majorana” e l’ITCS “Gaetano Salvemini”, e numerosi partner e sostenitori, come Hera SpA, CAI Bologna, Gruppo di Studi Savena Setta Sambro, Appennino Slow, Cooperativa di Comunità Foiatonda, Proloco Loiano, Proloco Val Sambro, Associazione Oltr’Alpe, Bologna Montana Bike ASD, Associazione Amici de La Martina.

Documentazione:
Unione Appennino BO logo.jpg

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/11/12 11:26:00 GMT+1 ultima modifica 2022-02-10T10:14:24+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina