La comunità del sistema museale regionale

Avvio di un Sistema museale regionale aperto e integrato sul territorio

Le sfide evidenziate nel tavolo dedicato ai musei della provincia di Forlì-Cesena

I partecipanti divisi in due gruppi hanno evidenziato bisogni e opportunità comuni

Hanno partecipato alla giornata 15 rappresentanti dei musei: 11 della città di Forlì e 4 dei comuni della provincia.

I due gruppi hanno evidenziato:

1)Favorire il dialogo inter istituzionale sia con gli amministratori locali, sia con gli organi di governo sovralocali Ruolo di mediazione di IBC che possa portare ai tavoli istituzionali gli interessi dei sistemi museali territoriali e agevolare la collaborazione tra enti molto diversi per appartenenza e assetti giuridici, siano essi i soggetti territoriali locali, siano essi organi di governo sovralocali

2) Sviluppo di rete con obiettivi e strategie di medio / lungo periodo Sviluppo di progettualità di rete che a) rientrino in una strategia di medio lungo periodo con obiettivi definiti che possano anche valorizzare le esperienze già in essere; b) possano svilupparsi indipendentemente dai vincoli amministrativi locali; c) valorizzino le diverse realtà museali esistenti nel sistema

3) Creazione di percorsi di condivisione Necessità di creare tavoli di confronto stabili al fine di sviluppare momenti di condivisione sia territoriali, sia tematici volti alla conoscenza reciproca, allo scambio di buone pratiche e alla costruzione di progettualità comuni. Questi momenti di condivisione possono creare scambi virtuosi non solo all’interno del settore culturale, ma anche e soprattutto con altri settori (es. agricoltura, ambiente, …) con i quali instaurare percorsi trasversali.

4) Valorizzazione competenze
a) Sviluppo di alcune competenze e centralizzazione di alcune funzioni e servizi (es. comunicazione, bigliettazione, progettazione)
b) Valorizzazione delle competenze scientifiche già presenti in alcuni musei (es. archeologia) e messa a servizio delle stesse all’interno del sistema museale territoriale.

5) Creazione di offerta integrata Creazione di una offerta culturale integrata volta a:
a) valorizzare il territorio anche oltre i confini amministrativi delle singole province;
b) valorizzare le identità e le diversità dei musei appartenenti al sistema;
c) sviluppare pacchetti turistici tematici strutturati anche con il coinvolgimento di stakeholder e operatori territoriali;
d) promuovere il territorio anche attraverso eventi specifici dedicati alle comunità territoriali a cui i musei appartengono.

6) Sviluppo di contenuti e strumenti informativi condivisi Sviluppo e implementazione di una piattaforma interna al sistema volta all’informazione interna, alla condivisione dei calendari, degli eventi e delle progettualità in essere.

7) Sviluppo di segnaletica dedicata
Implementazione di riflessioni relative alla segnaletica che riguardano sia la definizione di linee grafiche condivise, sia l’implementazione di segnaletica nel sistema museale territoriale.
Rispetto a questo punto si suggerisce di procedere su tre livelli:
a) sviluppo della segnaletica interna al museo e rimodernamento di quella esistente;
b) implementazione di segnaletica di avvicinamento al museo;
c) creazione di sistemi di segnaletica che valorizzino i musei del sistema a partire dalle città limitrofe.

Evidenze e sfide del tavolo di Forlì-Cesena (pdf, 991.63 KB)

Galleria multimediale

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/16 16:34:18 GMT+2 ultima modifica 2019-12-16T16:34:19+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina