Tecnico di garanzia della partecipazione

Il PAES dell'Appennino Parma est

Il Patto dei Sindaci

Il Patto dei Sindaci (Convenant of Mayors) è un’iniziativa promossa dalla Commissione europea per attivare le città europee verso la sostenibilità energetica ed ambientale; è aperto a tutti gli enti locali, a prescindere dalle dimensioni e dalla fase di attuazione delle politiche energetiche e ambientali.

Il PAES

Il piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES) è lo strumento operativo del Patto dei Sindaci riportante misure e politiche concrete da attuare per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 entro il 2020. Le azioni previste dal PAES, (individuate al termine di un’analisi dei consumi energetici attuali), riguarderanno i comportamenti di tutti gli utilizzatori di energia del territorio.

Il percorso di partecipazione

Il percorso di coinvolgimento e di partecipazione della comunità locale, realizzato grazie al contributo della Regione Emilia Romagna, nell'ambito del Bando 2013, aiuterà a definire e condividere le azioni del settore pubblico da inserire nel PAES, sia relative a singoli interventi che a modalità normative inerenti politiche territoriali.

Il percorso prevede un incontro a cui saranno invitati rappresentati politici e tecnici delle Amministrazioni della Comunità Montana Unione Comuni Parma Est per definire le priorità dei punti condivisi dai quali inizierà il dibattito sul piano energetico. In questa saranno attivate una serie di interviste a soggetti segnalati dalle Amministrazioni (rappresentanti di associazioni, imprese locali, tecnici, cittadini, ecc..).

Durante il percorso sarà dato spazio alle imprese locali, promotrici di azioni virtuose dal punto di vista del risparmio energetico e interessate a mettersi in gioco sul tema. Sarà quindi organizzato un focus group specifico con le imprese con sede nel territorio dell’Unione.

A seguire saranno organizzati otto incontri pubblici, uno per ogni comune appartenente all’Unione durante i quali alla cittadinanza saranno presentate le finalità e le modalità del percorso. A seguito degli incontri pubblici è prevista l’organizzazione di 16 incontri laboratoriali, due per ogni comune dell’Unione, denominati i “laboratori energetici”. I laboratori hanno l’obiettivo di focalizzare le priorità rispetto alle azioni di sostenibilità energetica, a livello di intervento pubblico (servizi, spazi comuni, interventi di riqualificazione e o arredo urbano, interventi di sicurezza urbana, elaborazione di normativa urbanistica – Regolamento Energetico Comunale-, ecc…), ragionando sulla loro fattibilità tecnica, economica e sulle ricadute positive e negative che gli stessi possono avere.

Il percorso partecipativo prevede anche un laboratorio specifico per le scuole.

Al termine del processo verrà organizzato un incontro pubblico dove saranno presentati in sintesi i risultati del processo partecipativo e le azioni prioritarie individuate.

logo unione

 

 

Documentazione e approfondimenti
Azioni sul documento
Pubblicato il 20/03/2014 — ultima modifica 20/03/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it