Bando speciale 2024

La Giunta regionale ha approvato nella seduta dell'11 giugno 2024, il Bando speciale 2024 per l’erogazione dei contributi regionali a sostegno dei processi partecipativi previsto dalla legge regionale n. 15/2018 “Legge sulla partecipazione all'elaborazione delle politiche pubbliche”. 

Si tratta di un Bando speciale perché non è susseguente ad una sessione di partecipazione ed esce in un periodo non abituale per la partecipazione, per dare l'opportunità ai soggetti che, per diverse motivazioni e, tra queste, l’appuntamento elettorale appena trascorso, non sono riusciti a presentare progetti al Bando Partecipazione 2023. Gli indirizzi strategici sono gli stessi del Bando partecipazione 2023, così come le caratteristiche principali ma con due importanti eccezioni:

  • la prima riguarda i proponenti, perché i soggetti che sono stati finanziati con il Bando 2023 NON possono presentare un nuovo progetto;
  • la seconda riguarda la procedura di valutazione a scorrimento. Le domande pervenute e ritenute ammissibili accedono alla procedura di valutazione a scorrimento che si svolge in modalità parallela da parte del Tecnico di garanzia per la certificazione di qualità e da parte del Nucleo Tecnico di Valutazione per la valutazione tecnica. I progetti saranno presi in esame secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. Per l’ammissibilità a contributo è previsto l’ottenimento del punteggio minimo di 55 punti, di cui almeno 45/80 punti per la componente di valutazione tecnica e almeno 10/20 punti per la componente Certificazione di qualità. Le domande vengono ammesse alla procedura di valutazione a scorrimento sino ad esaurimento delle risorse disponibili. Eventuali progetti non finanziabili per esaurimento delle risorse, accedono solo alla valutazione per la certificazione di qualità.
A chi è rivolto 

Potranno partecipare al bando: 

  • gli enti locali; cioè Comuni, Province, Unione di comuni; 
  • altri soggetti pubblici; 
  • soggetti giuridici privati, cioè associazioni, comitati, cooperative, ecc, purché abbiano ottenuto l’adesione formale dell’ente responsabile e cioè titolare della decisione oggetto del processo partecipativo. 

ATTENZIONE: NON possono presentare domande i soggetti che hanno beneficiato del contributo a seguito del Bando 2023.

Sono ammissibili le proposte di processi partecipativi che concorrono al raggiungimento dei seguenti obiettivi strategici del sistema regionale: 

  • contribuire ad una maggiore coesione sociale, attraverso la valorizzazione delle diverse forme di impegno civico e di cittadinanza attiva e delle attività di accountability degli enti titolari delle decisioni in relazione alle proposte del processo partecipativo; 
  • incoraggiare la partecipazione delle giovani generazioni nei percorsi di costruzione delle decisioni pubbliche, prevedendo il loro coinvolgimento fin dalla fase di progettazione delle iniziative stesse; 
  • favorire l'emersione degli interessi sottorappresentati facilitando la partecipazione dei soggetti deboli e delle persone straniere, promuovendo la parità di genere e l'inclusione delle persone con disabilità; 
  • promuovere una transizione digitale inclusiva valorizzando i diversi saperi e le competenze diffuse nella società attraverso percorsi di partecipazione ibrida e prevedendo l’uso delle tecnologie digitali e la sperimentazione di piattaforme di e-democracy; 
  • promuovere una transizione ecologica condivisa attraverso il coinvolgimento attivo dei cittadini e delle realtà organizzate in iniziative partecipative a sostegno di decisioni pubbliche finalizzate ad incrementare la sostenibilità delle scelte. 

Ciascun soggetto può presentare ed essere beneficiario di un solo progetto e, in qualità di titolare della decisione, può aderire ad un solo ulteriore progetto. Ciascun soggetto può invece risultare partner di diversi progetti, senza limitazioni. 

 Avvio e tempistica dei processi.

I progetti ammessi a contributo devono svolgersi nel periodo tra il 01.07.2024 ed il 31.03.2025. Il periodo di attuazione del progetto si compone di:

  • Il tempo per lo svolgimento del processo partecipativo che deve concludersi entro il 31.12.2024
  • Il tempo per lo svolgimento delle attività correlate, inclusi gli obblighi del beneficiario e dell’ente responsabile della decisione. – che devono concludersi entro il 31.03.2025.

Le domande di contributo dovranno essere presentate esclusivamente in via telematica a partire dalle ore 12 del 20 giugno 2024 alle ore 10 del 30 agosto 2024.  Link alla piattaforma per la presentazione della domanda 

Ulteriori informazioni potranno essere richieste alla casella di posta elettronica:

bandopartecipazione@regione.emilia-romagna.it

Documentazione:

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-06-28T19:21:26+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina