Che costa sarà? La zona costiera e la sfida dei cambiamenti climatici

Obiettivo principale del percorso è la formazione partecipata e condivisa della Strategia di Gestione Integrata per la Difesa e l’Adattamento della Costa con la comunità costiera regionale

Avviato il percorso partecipativo del processo di costruzione della nuova strategia integrata per la costa regionale

4 maggio il primo incontro per la condivisione del Quadro Conoscitivo e della Visione Futura della nostra costa.

il 4 maggio si è tenuto il primo incontro partecipativo per la costruzione della nuova strategia integrata per la costa regionale. Con questo percorso, che si sviluppa grazie al progetto europeo “AdriaClim”, la Regione Emilia-Romagna, insieme alle proprie Agenzie e ad importanti partners, promuove la  partecipazione degli Enti territoriali, degli operatori economici, del mondo della ricerca e della società civile.

Il 4 maggio è stato condiviso il Quadro Conoscitivo e si è tracciata una Visione Futura della nostra costa. Le presentazioni dei relatori e il report dei lavori svolti  sono disponibili per la consultazione sulla Piazza Che Costa sarà?. 

I lavori sono stati aperti dal Saluto istituzionale e introduzione alla giornata di  Irene Priolo - Assessore all’Ambiente, Difesa del Suolo e della Costa, Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna. Il workshop, che si è svolto online, ha visto inoltre un’introduzione ai lavori da parte di Roberto Montanari - Regione Emilia-Romagna Servizio Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica, e la presentazione del Quadro Conoscitivo sulla costa, da parte di Luisa Perini -  Regione Emilia-Romagna, Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli

Il laboratorio interattivo ha adottato la metodologia European Awareness Scenario Workshop e ha visto la partecipazione di 39 persone che sono state suddivise in cinque gruppi di interesse.

  1. Comuni ed Enti Territoriali (3 gruppi paralleli)
  2. Associazioni di categoria e rappresentanti della business community
  3. Associazioni ambientaliste e territoriali
  4. Università e ricerca (due gruppi paralleli)
  5. Regione Emilia-Romagna, ARPAE (Agenzia Regionale Prevenzione Ambiente Energia Emilia-Romagna), ARPA (Agenzia Regionale Prevenzione e Protezione Ambientale) Veneto.

I partecipanti hanno provato ad immaginare lo scenario futuro, prima una visione negativa e poi una visione positiva della costa al 2050. Le proposte dei partecipanti sono consultabili nel report già disponibile alla sezione documenti della Piazza Che Costa sarà?. 

I lavori sono proseguiti con il primo dei workshop territoriali “Azioni”, il 6 maggio, per la zona del Riminese, di cui a breve saranno pubblicati sulla PIazza i relativi materiali e proseguiranno domani, 11 maggio, con il secondo workshop territoriale “Azioni” per la zona del Cesenate. Per partecipare all’incontro è necessario compilare l’apposito modulo di iscrizione

Successivamente, in ordine di tempo, si terranno il workshop “Azioni” per il territorio Ravennate (13 maggio), il workshop “Azioni” per il territorio Ferrarese (18 maggio) e concluderà questa prima fase del percorso il workshop plenario “Confronto e integrazione” (27 maggio) sugli esiti dei workshop territoriali. 

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/10 08:25:00 GMT+2 ultima modifica 2021-06-05T12:12:07+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina