Buona Mobilità: verso il PRIT 2025

La Regione Emilia-Romagna ha deciso di avviare un percorso partecipativo su un grande tema di interesse per tutti: la mobilità e trasporti. L'occasione è data dall'elaborazione, in corso, del Piano regionale integrato dei trasporti (PRIT 2025), il principale strumento di pianificazione di settore. In questo momento la Regione sta organizzando la conferenza di pianificazione, nel corso della quale presenterà ai soggetti istituzionali coinvolti i documenti preliminari del nuovo Piano, ricevendo osservazioni e proposte. Per aprirsi anche a soggetti che normalmente non partecipano alle decisioni, sta promuovendo in contemporanea anche il processo partecipativo “Buona Mobilità: verso il PRIT 2025”, i cui risultati verranno presentati come contributo all'interno della conferenza di pianificazione e serviranno alla stesura vera e propria del PRIT.

Caratteristiche:

Apertura Piazza: 18 novembre 2016

Chiusura Piazza: 31 marzo 2017

Area tematica: Mobilità

Politica di riferimento:

Piano regionale integrato dei trasporti (PRIT)

Livello di partecipazione: Consultazione

Fase della politica: Progettazione/Attuazione

Destinatari:

ASSOCIAZIONI, CITTADINI, COMITATI

Strumenti di “ioPartecipo+” attivati:

Avvisi, Documenti, Eventi, Gallerie multimediali, Glossario, Normativa, Sondaggi

Descrizione del percorso partecipativo:

In seguito alla stesura del Documento preliminare, quadro conoscitivo e rapporto ambientale da parte della Conferenza di pianificazione, che ha avuto luogo dal 13 dicembre 2016 al 16 febbraio 2017, la Regione Emilia-Romagna ha indetto un processo partecipativo, che perseguiva i seguenti obiettivi generali: includere nuovi soggetti nell’attività di elaborazione del PRIT, oltre a quelli istituzionali coinvolti nella Conferenza suddetta; raccogliere esperienze e punti di vista, recepire percezioni e indicazioni sui temi generali della mobilità e dei trasporti in Emilia-Romagna, per definire meglio il nuovo PRIT; identificare idee e proposte per rafforzare il passaggio a forme di mobilità pubblica, ciclopedonale e intermodale (ferro e gomma).

Durante i workshop sono stati messi in campo metodi di comunicazione e strategie interattive di prototipazione veloce quali, ad esempio, il World café, il Mosaico Digitale e l’IDEA BOXES®. 

Il processo si è articolato in tre incontri, tenutisi, il  29 novembre 2016 a Piacenza, il 15 dicembre a Faenza e il 20 dicembre a Modena.

A questi si deve aggiungere un Focus group con la Rete regionale dei Centri di Educazione alla Sostenibilità (CEAS), che si è svolto il 28 febbraio 2017.

Per avere un resoconto sintetico ed esaustivo di tutti gli appuntamenti del percorso partecipativo, nonché delle statistiche desunte dai questionari somministrati ai partecipanti, si veda la Biografia del processo “Buona Mobilità: verso il PRIT 2025”.

Per concludere, annotiamo che la Conferenza di pianificazione si è conclusa il 14 marzo 2017.

Contatti:

Teresa Valentina Sblendorio - Direzione generale cura del territorio e dell'ambiente

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/10/31 11:14:00 GMT+1 ultima modifica 2018-11-29T11:51:25+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina