Green economy e sostenibilità energetica

Nella nuova programmazione dei fondi europei Por Fesr 2014-2020, green economy e low carbon economy devono diventare assi portanti della strategia per consentire all’Emilia-Romagna di perseguire una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva e per raggiungere quei livelli di leadership internazionale che le competono. Scenari e opportunità nella direzione di un nuovo 'green deal'.

Caratteristiche:

Apertura Piazza: 19 settembre 2013

Chiusura Piazza: 15 dicembre 2013

Area tematica: Imprese

Politica di riferimento:

Programma operativo regionale Fesr 2014-2020

Livello di partecipazione: Consultazione

Fase della politica: Ideazione

Destinatari:

ASSOCIAZIONI, AZIENDE, ENTI

Strumenti di “ioPartecipo+” attivati:

Avvisi, Documenti, Eventi, Forum, Gallerie multimediali, Normativa, Questionari, Sondaggi

Descrizione del percorso partecipativo:

Come era esplicitato nella Presentazione e nella "Carta d'identità della Piazza”, l’obiettivo generale di questo processo consisteva nel “condividere con la comunità regionale opportunità della green economy, con particolare riferimento al ruolo delle politiche pubbliche, in vista della nuova programmazione dei fondi Fesr 2014-2020 che impongono una consistente concentrazione delle risorse sui temi dell’efficienza energetica, delle fonti rinnovabili, dello sviluppo di un’economia a basse emissioni di carbonio”.

In quest’ottica, la Regione Emilia-Romagna ha promosso, nell’ambito del percorso “POR PER FARE – Costruiamo insieme il programma 2014-2020”, una consultazione aperta a tutti gli stakeholder per mettere a fuoco priorità, ambiti e finalità verso cui orientare l’azione pubblica, proprio partendo dalle possibilità offerte dai fondi Fesr 2014-2020.

Per completezza, si veda anche il “Documento di riferimento introduttivo alla discussione e a supporto del ciclo di incontri per la programmazione fondi comunitari FESR 2014-2020”, nel quale la Regione, oltre a ribadire il proprio sostegno all’evoluzione ‘verde’ del sistema produttivo, elenca sinteticamente i Piani e Programmi posti in atto dall’Ente in tale direzione.

Il processo partecipativo ha preso avvio con il convegno “Green economy e sostenibilità energetica", promosso dalla Regione Emilia-Romagna e tenutosi a Bologna il 17 settembre 2013.

In seguito, il percorso partecipato si è strutturato secondo due modalità, simultanee e complementari: una online e una in presenza.

La parte online, svoltasi sulla “Piazza” di “ioPartecipo+” che qui riassumiamo, ha visto l’apertura di 8 discussioni nel Forum, di un Questionario e di 4 Sondaggi.

Per quanto riguarda gli incontri di ascolto e dialogo con la popolazione e i portatori di interesse, dopo il meeting di apertura, hanno avuto luogo altri 2 incontri.

L’8 novembre 2013, alla Fiera di Rimini, presso lo stand della Regione Emilia-Romagna a “Ecomondo”, si è svolto un World Café, aperto a tutti, sul tema della Green Economy.

Il 22 ottobre 2013 è stato, infine, organizzato un Focus group di confronto intersettoriale, a cui hanno preso parte: rappresentanti di imprese, associazioni di PMI, Università, associazioni ambientaliste regionali, enti pubblici dedicati alla sostenibilità, associazioni di filiera agro-alimentare, reti imprenditoriali, sindacati e incubatori d'impresa. (Vedi Report: “Strategie e scelte di investimenti green per lo sviluppo regionale" – POR Fesr 2014-2020.)

Esiti:

“Green Economy e sostenibilità energetica”. Rapporto sulla consultazione in preparazione del Programma operativo regionale Fesr 2014-2020. Bologna, 22.01.2014

Contatti:

Anna Maria Linsalata - Direzione generale economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/10/22 11:15:00 GMT+1 ultima modifica 2018-11-30T09:44:38+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina