Patto di RII

Nell'ambito del progetto LIFE RII, a seguito del processo partecipato e alla realizzazione degli interventi, si prevede un'ulteriore fase di partecipazione pubblica funzionale alla sottoscrizione da parte di organizzazioni pubbliche e private di un accordo formale di tipo volontario (PATTO DI RII) che specifica impegni precisi per la riqualificazione idraulico ambientale e la manutenzione dei rii ambientali.

Caratteristiche:

Apertura Piazza: 15/18 marzo 2015

Chiusura Piazza: 31 ottobre 2016

Area tematica: Ambiente

Politica di riferimento:

Progetto LIFE RII. LIFE 11 ENV/IT/000243 - Riqualificazione integrata idraulico-ambientale dei rii appartenenti alla fascia pedemontana dell’Emilia-Romagna.

Livello di partecipazione: Consultazione

Fase della politica: Attuazione

Destinatari:

ASSOCIAZIONI, AZIENDE, CITTADINI, ENTI

Strumenti di “ioPartecipo+” attivati:

Avvisi, Documenti, Eventi, Gallerie multimediali, Glossario

Descrizione del percorso partecipativo:

Il Patto di RII, promosso e coordinato dalla Regione Emilia-Romagna, in partenariato con il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, approvato e cofinanziato dalla Comunità Europea (nell’ambito del Fondo per l’Ambiente LIFE+), ha coinvolto le medesime Amministrazioni e interessato gli stessi corpi idrici a cui era rivolto il Processo partecipativo per il Progetto Life RII (2013).

In breve, anche il Patto di RII è a stato realizzato ‘a sostegno’ del Progetto Life RII: esso è, anzi, complementare al processo partecipativo appena citato e ne rappresenta la prosecuzione.

All’interno della Relazione metodologica utilizzata per il Patto di RII, oltre ad essere esplicitato che cosa sia un Contratto di fiume e come esso si applichi al territorio oggetto del percorso, sono descritti gli elementi, i passaggi metodologici e i piani di azione necessari per giungere alla sottoscrizione di questo strumento normativo.

Qui si trovano, inoltre, il cronoprogramma di massima del processo partecipativo, nonché una breve descrizione dei risultati attesi. Nella Relazione si specifica, infine, che “i soggetti attuatori del processo saranno costituiti dai portatori di interesse istituzionali, dai cittadini e dalle rappresentanze organizzate con il supporto del già costituito gruppo tecnico di lavoro del LIFE RII. Il processo di partecipazione è aperto a tutti, cittadini, Enti o Associazioni che si interessano dei rii e del territorio limitrofo nei 4 Comuni interessati (Albinea, San Polo D’Enza, Quattro Castella e Bibbiano)".

Quasi contemporaneamente alla Relazione anzidetta (data al novembre 2014), è stato redatto un altro documento: la “Prima bozza del programma integrato di riqualificazione idraulico-ambientale” dei RII presenti nell’area di studio (31 ottobre 2014).

Tale indagine conoscitiva contiene alcune tra le principali caratteristiche e criticità idrauliche e idromorfologiche dei RII di cui si è discusso durante gli incontri pubblici. Dei 4 laboratori tenutisi, tra maggio e giugno 2015, con gli abitanti dei Comuni lambiti dai corsi d’acqua, forniamo un Report riassuntivo.

Ricordiamo, altresì, che il 10 novembre 2015, in località Albinea (RE), le associazioni locali sono state invitate a condividere il Patto di RII.

Da ultimo, a Bibbiano, il 20 novembre 2016, ha avuto luogo una tavola rotonda cui hanno preso parte cittadinanza e associazioni di categoria.

Anche i risultati del Patto di RII, così come quelli del Processo partecipato del Progetto LIFE RII, sono stati presentati al Convegno conclusivo del Progetto LIFE RII, il 17 novembre 2016, a Bologna, presso la Sede della Regione Emilia-Romagna.

Contatti:

Alfredo Caggianelli - Servizio difesa del suolo, della costa e bonifica

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/10/24 10:44:00 GMT+1 ultima modifica 2018-11-29T13:28:21+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina