Strategia regionale di Gestione Integrata della Zona Costiera GZIC (DCR n. 645/2005)

La protezione della fascia costiera e lo sviluppo di un turismo sostenibile sono due ambiti imprescindibili, insieme agli altri ambiti connessi, nella strategia regionale di Gestione Integrata della Zona Costiera - GZIC (DCR n. 645/2005).

Nell'ambito della strategia "Crescita blu" (Blue Growth) dell'Unione Europea, il settore del turismo costiero e marittimo è identificato come comparto di particolare importanza per promuovere un'Europa intelligente, sostenibile e inclusiva. Un comparto con potenzialità di crescita rilevanti (2-3% entro il 2020, secondo studi UE) e, in ragione proprio dei conseguenti potenziali impatti sui sistemi costieri e marini, da affrontare e governare in una logica di sostenibilità, come indicato più precisamente nella Strategia Europea per il Turismo marittimo e costiero, COM(2014)86 final.

Il progetto Co-Evolve (https://co-evolve.interreg-med.eu/), di cui la Regione Emilia-Romagna è Partner e coordinatrice della fase di implementazione delle azioni pilota, è finalizzato ad analizzare e promuovere la coevoluzione delle attività umane e dei sistemi naturali nelle aree turistiche costiere per contribuire allo sviluppo di un turismo sostenibile marittimo e costiero sulla base dei principi della GIZC e della pianificazione spaziale marittima (PSM).

L'analisi effettuata in prima fase è stata mirata a valutare, a livello di Mediterraneo e di specifiche aree costiere (Aree Pilota), le condizioni per la possibile coevoluzione di attività umane e sistemi naturali in termini di fattori di minaccia (erosione e stabilità morfologica, urbanizzazione, flussi turistici, inquinamento, conflitti fra usi, ecc.) e di fattori abilitanti (misure di protezione costiera, degli ecosistemi, ciclo dell'acqua e dei rifiuti, trasporto e accessibilità, governance, ecc.) e di dare indicazioni su tali fattori analizzati e sulle strategie per le Aree pilota.

Le azioni pilota riguardano specifiche aree costiere di 7 Regioni in 5 Paesi Mediterranei. In Regione Emilia-Romagna le Aree Pilota interessano il Comune di Cattolica (l'area portuale) e il Comune di Comacchio (l'area ex stabilimento balenare Polizia di Stato a Lido di Spina Nord):

nel caso di Cattolica, porto plurifunzionale con problemi di interrimento e diversificate attività economiche operanti, l'obiettivo nell'ambito del progetto Co-Evolve è la riduzione degli impatti dei dragaggi con innovativi sistemi di gestione dei fondali e il rilancio del porto e delle attività turistiche ed economiche ad esso legate secondo criteri di sostenibilità.

nel caso di Comacchio, sistema duna-spiaggia degradato da riqualificazione, l'obiettivo nell'ambito del progetto Co-Evolve è il recupero dell'assetto morfologico del sistema, con attrezzamento per l'accesso facilitato per le persone diversamente abili, e la valorizzazione dell'area ai fini di una fruizione turistica orientata alla sostenibilità, in connessione con gli altri percorsi turistici del territorio comunale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/11/28 12:44:45 GMT+1 ultima modifica 2018-11-28T12:44:45+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina