A Milano la IAF EME REGIONAL CONFERENCE 2019

Un convegno sul rapporto tra Agilità e Facilitazione

La Conferenza regionale dell’Associazione Internazionale Facilitatori per l’Europa e il Medio Oriente (IAF EME) avrà luogo, tra il 2 e il 4 maggio 2019, a Milano. Il meeting sarà ospitato nei locali dell’Associazione no-profit “Olinda”, e precisamente nel “Teatro LaCucina”, situato all’interno del parco dell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini.

La Conferenza prende le mosse da questa semplice constatazione: l’idea di ‘agilità’ ha cambiato il modo in cui le persone interagiscono nell’industria del software, ed è diventata uno dei nuovi paradigmi del lavoro di squadra e del project management.

L’approccio ‘agile’ è ampiamente basato sul concetto di leadership facilitatrice: non a caso, le persone che lavorano secondo questa modalità hanno sviluppato propri strumenti e tecniche di facilitazione.

La Conferenza regionale IAF per l'Europa e il Medio Oriente 2019 – organizzata essa stessa secondo un modello versatile, duttile e dinamico – si propone, appunto, di esplorare la relazione esistente tra ‘lavoro agile’ e ‘facilitazione’.

Nel corso dei diversi workshop, gli intervenuti formuleranno ipotesi di risposta ai seguenti interrogativi. Qual è il ruolo della facilitazione nel contesto del lavoro agile? Quali metodologie (OST, Focused Conversations, Brainstorming, Scenario Planning ecc.) sono state applicate con maggior successo in questo ambito? Esiste un approccio ‘agile’ che sia stato utilizzato dai facilitatori anche in altre industrie e in altri settori?

Chiunque voglia registrarsi al convegno (sia esso membro di IAF o meno) è invitato a condividere le sue conoscenze ed esperienze e può, inoltre, proporre un workshop compilando l’apposito modulo.

Tutte le proposte raccolte saranno esaminate dal Comitato Organizzatore della Conferenza. Per essere ammesse tali proposte, oltre a essere pertinenti al tema portante (“Agile Facilitation”), devono rispettare i principi del “IAF Code of Ethics” e dell’“IAF Core Competencies” per i facilitatori. 

Inoltre, si richiede che ciascuna di esse possegga un mix bilanciato di approcci e metodi adatto ai partecipanti previsti e che rappresenti, per la Conferenza, un valore aggiunto, e unico, in termini di contenuti, strumenti, tecniche, processi innovativi o nuove ricerche rilevanti.

Come in tutte le conferenze IAF, anche i facilitatori/presentatori di workshop simultanei parteciperanno all'intero evento.

Ricordiamo, infine, che il termine ultimo per le iscrizioni è fissato al 31 gennaio 2019.

Approfondimenti:

  • Sito della IAF (in inglese), dal quale è stata tratta questa news. (Qui è possibile reperire altre informazioni tecniche e contatti per partecipare alla Conferenza.)

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina