Progetto “Agente 0011- missione inclusione”

A Bergamo è partito il primo Laboratorio di comunità del 2019 con gli studenti delle scuole superiori

Il 9 febbraio 2019 gli studenti delle scuole “Secco Suardo”, “Manzù” e “Natta”, che aderiscono al progetto “Agente 0011 - missione inclusione”, si sono riuniti in tre tavoli di confronto per formulare – assistiti dai facilitatori di ABCittà, Cooperativa Pandora e Cesvi – alcune proposte concrete finalizzate alla promozione dell’accessibilità, dell’accoglienza e dell’integrazione sociale, nonché dello sradicamento delle discriminazioni razziali e dell’eliminazione delle disuguaglianze socio-economiche presenti nel Quartiere bergamasco di Boccaleone. Ciò è stato possibile dopo una fase preliminare di indagine e ascolto condotta sul territorio, che ha permesso loro di individuare punti di forza e problematiche che caratterizzano quella zona della città. 

Le tematiche affrontate nel corso della mattinata hanno riguardato soprattutto: l’organizzazione di attività rivolte a giovani e anziani, la valorizzazione degli spazi e delle attività della Biblioteca “Betty Ambiveri” e, infine, l’ottimizzazione delle azioni da realizzare attraverso la rete, mediante la messa in campo di idee concernenti il miglioramento della comunicazione.  

I risultati del lavoro dei ragazzi sono stati poi pubblicamente presentati e, in seguito, votati dai cittadini. La proposta progettuale ritenuta migliore verrà elaborata dagli studenti insieme alla società civile e infine sottoposta agli amministratori nell’aprile 2019. 

Dopo quello svoltosi Bergamo, i prossimi Laboratori di comunità avranno luogo a Salerno (21 febbraio), Lecce (22 febbraio), Milano (23 febbraio), Roma (25 febbraio), Bologna (26 febbraio), Napoli e Catania (27 febbraio). 

Tali eventi fanno parte di un più ampio progetto di sensibilizzazione sul tema dello sviluppo sostenibile e sui molteplici aspetti della cittadinanza attiva, avviato nel settembre 2017 e denominato, appunto, “Agente 0011 – missione inclusione”.  

Esso consiste soprattutto in una piattaforma didattica digitale (suddivisa in quattro sezioni: Diritti e Uguaglianza, Beni e Risorse, Benessere e Salute, Ambiente e Territorio), la cui attività è orientata a divulgare e a favorire la comprensione critica, tra i giovani di età compresa fra i 6 e i 19 anni, degli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile 

Si tratta di uno spazio interattivo in cui ragazze e ragazzi di tutta Italia sono invitati a condividere riflessioni, opinioni e buone prassi che possano rendere il luogo dove vivono più inclusivo, sostenibile e aperto al dialogo con la comunità globale. 

In altri termini, il portale “Agente 0011” offre la possibilità ai giovani del nostro Paese di essere cittadini maggiormente consapevoli e responsabili, sia per quanto concerne il loro territorio di provenienza, sia per quanto si riferisce al tema della sostenibilità, considerata nella sua dimensione internazionale e multiculturale. Inoltre, gli “studenti-agenti” sono chiamati – riunendosi in team – a mobilitarsi in vere e proprie “missioni” mensili, che si prefiggono l’obiettivo generale di diffondere concretamente la cultura della sostenibilità e dell’inclusione sociale. 

Questa Rete, co-finanziata dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, è stata creata con la collaborazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, di diverse Università italiane e in partenariato con ActionAid, Vis, Amref, CittadinanzAttiva, Asvis, Cesvi, UISP, La Fabbrica, Studenti.it. 

Approfondimenti: 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/02/14 16:03:00 GMT+2 ultima modifica 2019-02-14T16:43:23+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina