“Native/i Resilienti”

Dal Covid-19 una nuova idea di futuro per la scuola

Elaborare l’esperienza vissuta durante lo stato emergenziale all’interno dei contesti scolastici e formativi per renderne successivamente disponibili i risultati a tutto il sistema.

Questo l’obiettivo dell’iniziativa Native/i Resilienti”, promossa dalla Città metropolitana di Bologna in collaborazione con numerosi soggetti pubblici e privati, che intende valorizzare l’impegno delle scuole, degli enti di formazione e di altri soggetti in questo ambito e dare visibilità alle numerose esperienze già in corso.

Mettere in risalto le competenze acquisite e quelle messe in atto durante l’emergenza Covid-19, e lo sviluppo della resilienza, come “capacità di un individuo o di un sistema sociale di svilupparsi positivamente, in maniera socialmente accettabile, nonostante forme di stress o di avversità che comportano un alto rischio di risultati negativi”(Rutter, 1994).

Adattarsi in modo positivo al cambiamento dunque, rafforzare l’autostima, per la costruzione di nuove competenze e abilità, per trovare nuovi obiettivi e creare nuovi significati.

L’iniziativa è rivolta a istituti scolastici di ogni ordine e grado, pubblici e paritari, Centri per l’Istruzione degli adulti, enti di formazione professionale del sistema IeFP, Fondazioni ITS ed enti che realizzano percorsi IFTS o di formazione superiore, altri enti pubblici o privati che lavorano con gruppi di giovani.

Gli strumenti didattici e gli altri materiali, esito dei percorsi, costituiranno un patrimonio di conoscenza e una testimonianza diretta dell’esperienza Covid-19, che rimarrà a disposizione del sistema scolastico-formativo nel prossimo anno scolastico e in quelli successivi.

I percorsi verranno valorizzati e condivisi nell’ambito del Festival della Cultura tecnica in previsione per il prossimo autunno.

 Per partecipare è necessario compilare il form online entro il 10 luglio 2020

 

Approfondimenti

 

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina