Ambiente, premio "Vivere a #SprecoZero 2020"

Candidature entro il 15 settembre

Torna anche quest’anno il Premio Vivere a Spreco Zero promosso dal Ministero dell'ambiente e ideato da Andrea Segrè, creatore di Last minute market e Waste watchers, l'osservatorio contro gli sprechi alimentari. 

L’iniziativa è rivolta a enti pubblici, imprese, scuole e cittadini, per la promozione di azioni e progetti innovativi centrati sulla riduzione degli sprechi e l’uso efficiente delle risorse. Lo spreco alimentare è una questione etica, sociale, economica e ambientale che va affrontata con progetti di networking concreti. 

Le candidature potranno avvenire entro il 15 settembre 2020 attraverso upload diretto della propria proposta sul sito sprecozero.it.  I cittadini potranno anche twittare le loro buone pratiche utilizzando l'hashtag #sprecozero. 

Quest'anno sono previste 10 differenti categorie: Amministrazioni PubblicheImpreseScuoleCittadiniInnovAction per i progetti di maggiore innovatività e le sezioni speciali Produzione Ortofrutticola e Mobilità sostenibile, accanto a tre nuove categorie: Biodiversità, che riprende la priorità ambientale dell'anno indicata dalle Nazioni Unite; Dieta Mediterranea che valorizza i progetti di educazione alimentare; Pagine di sviluppo sostenibile per il miglior saggio dedicato alla divulgazione della sostenibilità uscito fra luglio 2019 e il 27 luglio 2020. 

Approfondimenti

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/14 09:00:00 GMT+2 ultima modifica 2020-09-12T19:40:18+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina