Bando Partecipazione 2020, come si forma la graduatoria

Un riepilogo dei punteggi premianti

Anche il Bando Partecipazione 2020 prevede l’attribuzione di punteggi premianti ai progetti presentati al fine della formazione della graduatoria. Alcuni di questi afferiscono alla tipologia del proponente, altri alla tematica, altri alle caratteristiche tecniche del progetto.

Vediamoli insieme:

punteggio sulla qualità progettuale stabilito dal Tecnico di garanzia

Nella valutazione degli elementi di qualità tecnica del progetto, il Tecnico di garanzia assegna un punteggio sintetico di qualità da 0 a 7 punti. Il punteggio minimo per la certificazione di qualità è pari a 2.

punteggio relativo alla tipologia di proponente

Unioni di comuni (per progetti che riguardano ambiti di competenza delle unioni) e comuni nati da fusione otterranno una premialità pari a 3 punti; se invece il progetto è presentato da un comune con popolazione inferiore ai 5.00 abitanti la premialità sarà pari ad un punto.

punteggio relativo alla tematica oggetto del percorso (art. 4 del bando)
  • politiche in materia sociale e sanitaria, ambientale, territoriale, urbanistica e paesaggistica, il progetto ottiene punti 4;
  • politiche per lo sviluppo sostenibile, nell'accezione ampia di sostenibilità e che ne abbraccia quindi oltre agli aspetti ambientali quelli economico-sociale, il progetto ottiene punti 8;
  • politiche per sostenere la trasformazione/transizione digitale (in tutti gli ambiti), il progetto ottiene punti 8.

Inoltre è previsto un bonus (cumulabile con i precedenti) per progetti che sviluppano azioni per il target giovani, pari a 5 punti.

punteggio attinente alle caratteristiche tecniche del progetto

La presenza di alcuni elementi nel progetto determina l’attribuzione di una premialità:

la presenza di un accordo preventivo, concluso con i principali attori del territorio con cui vengono individuati e condivisi i ruoli, le attività, le linee di intervento connesse allo svolgimento del processo partecipativo;

la previsione di modalità di monitoraggio delle scelte dell’ente responsabile rispetto ai contenuti del documento di proposta partecipata.

la costituzione di un Comitato di garanzia locale per verificare il rispetto dei tempi, delle azioni previste, dell’applicazione del metodo e del rispetto del principio d’imparzialità dei conduttori e con funzioni di monitoraggio dell’esito del processo

la previsione di forme di sviluppo delle competenze per il personale coinvolto o se lo stesso sta partecipando ad iniziative formative della Regione nell'ambito della legge 15/2018;

punteggio relativo alla destinazione di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata e mafiosa

Si tratta di una nuova premialità, indicata espressamente dalla l.r.15/2018.

Tabella riassuntiva delle premialità

N.

CRITERIO

PUNTEGGIO

1

Qualità progettuale assegnato dal Tecnico di garanzia della partecipazione

da 0 a 7

2

Proponente: Comune derivante da fusione o un’Unione di Comuni

3

3

Proponente: Comune con popolazione fino a 5.000 abitanti

1

4

Presenza Accordo formale

da 1 a 3

5

Previsione costituzione del Comitato di garanzia

da 1 a 3

6

Previsione monitoraggio del processo e dell’impatto sulle scelte dell’ente responsabile

da 1 a 3

7

Previsione forme di sviluppo delle competenze per il personale coinvolto

da 1 a 3

8

Oggetto relativo alla destinazione di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata e mafiosa

3

9.1

Premialità tematica di cui al punto 4: politiche in materia sociale e sanitaria, ambientale, territoriale, urbanistica e paesaggistica

4

9.2

Premialità tematica di cui al punto 4: politiche per lo sviluppo sostenibile

8

9.3

Premialità tematica di cui al punto 4: politiche per sostenere la trasformazione / transizione digitale

8

9.4

Progetti che sviluppano azioni per il target giovani (bonus cumulabile con la premialità tematica)

5

 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina