Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano

Individuazione partecipata di nuove forme di accessibilità

L’Unione Terre Verdiane, in particolare i Comuni di Fidenza e Salsomaggiore Terme, e l’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale promuovono il progetto “Il Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano tra accessibilità fisica ed accessibilità percepita” per coinvolgere i cittadini, le associazioni e gli stakeholders nella individuazione di nuove forme di accessibilità fisica e digitale e in generale nella messa a punto di interventi su beni e servizi atti rendere il Parco più accogliente e attrattivo, per colmare il gap tra il suo enorme potenziale e l’effettiva fruizione attuale.

Saranno quattro i punti di riflessione:

  • viabilità e accessibilità fisica per individuare collettivamente nuove soluzioni di accesso in sicurezza al Parco;
  • polo museale del Centro Parco Millepioppi per far emergere nuove idee e proposte, anche multimediali per renderlo più riconoscibile e fruibile;
  • bonifica dell’area dell’ex inceneritore di San Nicomede per riflettere tra le opzioni di riconversione e nuova destinazione dei terreni dell’area;
  • sviluppo della mobilità e dell’intermodalità sostenibile per una soluzione della mobilità che accanto al rinnovato ingresso nel Parco sia accompagnata dallo sviluppo delle interconnessioni anche con i percorsi culturali.

Il percorso si svilupperà in diverse fasi:

  • nella fase di apertura sarà creato il tavolo di negoziazione che coinvolgerà tutti gli attori principali del territorio e sarà rappresentativo di tutti i punti di vista;
  • una fase di co-costruzione delle conoscenze che comprenderà una biciclettata / passeggiata nel Parco, un laboratorio per l'elaborazione della mappa condivisa del Parco, giornate di workshop con esperti per approfondire gli aspetti emersi e laboratori;
  • una fase di co-progettazione delle proposte e di verifica della fattibilità con l’utilizzo della modalità OST per raccogliere le proposte concrete, focus group e una Green Charrette;
  • una fase dal carattere temporale trasversale per lo svolgimento di iniziative di animazione nel parco con concerti della scuola media, feste e animazioni territoriali;
  • una fase di chiusura per la condivisione delle proposte emerse.

Il progetto è finanziato dal Bando Partecipazione 2019

Approfondimenti:

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina