“MobilitARS, dell’arte della gestione della mobilità urbana nel III millennio”

Il primo simposio digitale gratuito per affrontare in modo organico ed analitico le sfide legate alla mobilità urbana nell’era post- covid, del III millennio

Il progetto, promosso da Bikenomist - società milanese specializzata nella comunicazione della bicicletta ed editore di Bikeitalia - con il patrocinio del Comune di Parma ed Università di Siena si pone l’obiettivo di affrontare in modo organico ed analitico le sfide legate alla mobilità urbana nell’era post- covid del III millennio.

La mobilità del terzo millennio dovrà porsi l’obiettivo di preservare la vita delle persone contrastando fenomeni come quello dell’incidentalità stradale, dell’inquinamento atmosferico e della sedentarietà.

Una delle modalità con cui affrontare questi temi è condividere i problemi, diffondere buone pratiche e richiamarsi ad una responsabilità sociale che coinvolga sempre più cittadini, a scelte che tengano conto di sostenibilità e ambiente.

Ed è proprio quello che si propone questo ciclo di incontri, articolato in quattro appuntamenti ogni mercoledì del mese di febbraio.

 “MobilitARS” rappresenta l’occasione per presentare approcci, strumenti, soluzioni e tecniche per ricostruire città sane e resilienti, condividendo e diffondendo progetti che impattano sugli obiettivi 3,18,11,13 e 15 previsti dall’Agenda 2030.

Il primo incontro, incentrato su: “Mobilità, ambiente, scuola, infanzia”, si è svolto mercoledì 3 febbraio scorso.  

Le prossime date degli incontri :

  • Mercoledì 10 febbraio, dedicata ad “Attività fisica e mobilità attiva: costi e opportunità”.
  • Mercoledì 17 febbraio“Città ed emergenza climatica” sarà il tema che guiderà gli interventi, in cui si parlerà anche di intermodalità.
  • Mercoledì 24 febbraiocon il focus su “Gestire la città che cambia in un ambiente che cambia”, si parlerà anche di comunicazione, partecipazione e del ruolo dei cittadini.

L’evento verrà trasmesso in streaming e la partecipazione è libera e gratuita.

Per partecipare occorre registrarsi sul sito: www. .eu.

 

Approfondimenti

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina