Docpp e relazione finale

Attenzione ai dati personali!

Sono disponibili, nella sezione dedicata al Bando 2020, i nuovi format per la redazione dei documenti finali del percorso partecipativo: Il Documento di proposta partecipata e la Relazione finale.

Rispetto al format precedente lo schema della relazione finale 2020 presenta alcune modifiche, in particolare, per adeguare la relazione alla normativa sulla privacy. Infatti, poiché la relazione finale viene pubblicata sia sul sito di progetto che sul portale Partecipazione, è necessario che non vi siano indicati dati personali, come, ad esempio, i nominativi dei componenti del Tavolo di Negoziazione.

I dati personali devono essere indicati nell'allegato 2, che sarà utile per la valutazione del percorso, ma che non sarà pubblicato.

Anche nel Documento di proposta partecipato non devono essere indicati dati personale.

Cos'è il Docpp?

Il Documento di proposta partecipata (DocPP) è il risultato finale del processo partecipativo; deve essere preparato dal responsabile del percorso, possibilmente approvato dal Tavolo di Negoziazione, inviato al Tecnico di garanzia per la validazione ed infine, dopo la validazione, trasmesso all'ente responsabile della decisione amministrativa competente a decidere sull'oggetto della proposta partecipativa.

Nel Docpp è necessario indicare l’oggetto del processo, motivando i bisogni ai quali deve rispondere, fare una brevissima sintesi del percorso, ma soprattutto è essenziale che vi siano le proposte scaturite dal processo partecipativo.

L’invio del DocPP, validato dal Tecnico di garanzia, all'ente titolare della decisione segna la conclusione del percorso partecipativo.

Cos'è la relazione finale?

La relazione finale deve essere inviata entro 30 giorni dalla conclusione del processo partecipativo.

La relazione descrive tutte le fasi e le attività svolte, dall'avvio del processo fino all'invio del Documento di proposta partecipata all'ente titolare del procedimento amministrativo oggetto del processo, e non deve essere vista solo come un adempimento formale ma soprattutto come uno strumento di condivisione delle esperienze, che permette ad altri soggetti di conoscere i diversi progetti attuati e trarre indicazioni per migliorare la qualità dei processi partecipativi.

La relazione finale, ai sensi del Bando deve anche essere corredata dalla rendicontazione economico-finanziaria (comprensiva della documentazione di spesa, degli atti amministrativi collegati al processo e di eventuali autodichiarazioni relative all'indetraibilità dell’IVA) ai fini della liquidazione a saldo del contributo.

Approfondimenti:

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina