Nuove regole per registrare domini gov.it

Dal 7 luglio sono cambiate le procedure per la registrazione dei siti internet delle Pubbliche Amministrazioni centrali

Le pubbliche amministrazioni che intendono registrare un dominio nel Second Level Domain (SLD) gov.it, dal 7 luglio dovranno seguire una nuova procedura. In particolare dovranno prima di tutto superare una fase di validazione, effettuata da una persona opportunamente delegata, con lo scopo di verificare che la Pubblica Amministrazione possegga i requisiti per poter registrare un nome a dominio nell’SLD gov.it. La fase di validazione genera un codice di validazione che deve essere indicato in tutte le richieste di registrazione di nomi a dominio gov.it da parte di una stessa amministrazione. La nuova procedura è disponibile sul sito Registro.it, l’anagrafe dei domini .it. mentre non è più disponibile la procedura precedentemente gestita da AgID.

La registrazione di un dominio nell’SLD gov.it è consentita alle Pubbliche Amministrazioni centrali dello Stato e agli Enti nazionali di previdenza e assistenza come da Elenco S13 gestito dall’ISTAT e pubblicato annualmente in Gazzetta Ufficiale. Inoltre, le PA devono essere registrate all’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) gestito da AgID. Ad esse si aggiungono gli enti previsti dalla Determinazione 130/2002 di AgID, purchè registrati all’IPA:

  • ACI
  • Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale
  • Arma dei Carabinieri
  • Avvocatura Generale dello Stato
  • Commissari Straordinari nominati con provvedimento della PCM
  • Enti Previdenziali
  • Guardia di Finanza
  • Scuola Nazionale dell’Amministrazione

La nuova modalità entra in vigore in seguito alla pubblicazione del Regolamento di assegnazione dei nomi a dominio nell’SLD gov.it e delle relative Linee Guida tecniche.

Appronfondimenti:

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/07/26 08:00:00 GMT+2 ultima modifica 2022-07-27T12:03:23+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina