La clausola valutativa

Le clausole valutative sono articoli di legge che “dettano i tempi e le modalità con cui le funzioni di controllo e valutazione devono essere espletate, indicando gli oneri informativi posti a carico dei soggetti attuatori”. In sostanza, le clausole attribuiscono il compito di raccogliere informazioni, elaborare e infine comunicare all'organo legislativo una serie di informazioni sullo stato di attuazione della legge (ad esempio, tempi e modalità di esecuzione, difficoltà emerse, conseguenze, etc..). 

La clausola valutativa della legge sulla partecipazione (articolo 21 della l.r. 15/2018) impegna la Giunta regionale a predisporre una Relazione triennale da presentare all’Assemblea legislativa fornendo informazioni sui seguenti aspetti: 

  1. analisi quantitativa e qualitativa dei processi partecipativi realizzati, evidenziandone la diffusione territoriale, i soggetti coinvolti e il grado di recepimento degli esiti dei processi stessi da parte degli enti responsabili; 
  2. come i criteri per la valutazione delle domande per l'ammissione a contributo dei progetti e le relative premialità incidono sulla formulazione della graduatoria;
  3. analisi dei processi partecipativi di cui all'articolo 12, comma 3; 
  4. tipologia e caratteristiche dei processi partecipativi che hanno ricevuto la certificazione di qualità ai sensi dell'articolo 18;
  5. attività di formazione realizzata per promuovere la cultura della partecipazione e come questa ha contribuito ad accrescere la qualificazione del personale delle pubbliche amministrazioni nel progettare, organizzare e gestire i processi partecipativi;
  6. analisi sull'utilizzo delle piattaforme tecnologiche, metodologie e strumenti digitali nella realizzazione dei processi, nella diffusione di notizie, documentazione e buone prassi per favorire la democrazia partecipativa.

La Clausola valutativa della l.r.15/2018 viene predisposta dalla Giunta regionale ponendo la massima attenzione possibile alle opinioni delle comunità destinatarie delle azioni e degli interventi previsti dalla norma; a tale scopo utilizza strumenti (questionari, laboratori di ascolto, ecc.) utili a raccogliere le diverse valutazioni delle esperienze e presenta i risultati emersi in occasione della Giornata della partecipazione allo scopo di arricchire ulteriormente la Relazione con i contributi dei partecipanti. Si tratta quindi di una clausola valutativa incentrata su analisi qualitative condivise secondo i principi della partecipazione.

Per quanto riguarda gli aspetti quantitativi della clausola, l’Osservatorio partecipazione ha progettato il cruscotto clausola valutativa che offre grafici e tabelle mediante i quali è possibile analizzare i processi partecipativi emiliano-romagnoli consentendo un esame immediato e continuo nel tempo sull'andamento degli effetti prodotti dalla attuazione della l.r. 15/18.

Approfondimenti:

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/03/23 22:48:00 GMT+2 ultima modifica 2022-09-09T11:17:57+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina