Giornata della Partecipazione, il successo del fare rete

L’assessore Calvano: “Confermati 500mila euro per il Bando 2020”

Impegno, professionalità e capacità di fare rete hanno di nuovo premiato la Regione Emilia-Romagna anche nel campo della partecipazione. Il premio Facilitation Impact Award dell’Associazione Internazionale dei Facilitatori al progetto Comunità di Pratiche partecipative, che conta 240 iscritti, ma anche il riconoscimento Regional Best Practices Award dell’Onu all’Osservatorio regionale Partecipazione. Continua inoltre una programmazione sempre più ricca in merito alla formazione sulla partecipazione degli operatori della pubblica amministrazione. Confermato lo stanziamento di circa mezzo milione di euro di risorse regionali per il Bando partecipazione 2020.

Queste sono solo alcune delle evidenze emerse durante la mattinata istituzionale della seconda edizione, rigorosamente online, della Giornata della Partecipazione (prevista dalla legge regionale in materia L.r. 15/2018 ) del 23 ottobre che ha visto la partecipazione di Paolo Calvano(assessore al Bilancio, Personale, Patrimonio, Riordino istituzionale), Emma Petitti (Presidente Assemblea Legislativa) e Leonardo Draghetti (Tecnico di garanzia della partecipazione), che ha illustrato i criteri di qualità tecnica dei progetti di partecipazione e si è soffermato nello specifico sui cinque criteri legati alla valutazione: sollecitazione delle realtà sociali, inclusione, costituzione del tavolo di negoziazione, metodi di mediazione di democrazia partecipata e comunicazione. 

Fra gli ospiti internazionali Carles Llorens (Segretario generale Oru-Fogar) e Paul Nunez Dea (Responsabile Associazione Internazionale dei Facilitatori), che hanno sottolineato come l’impegno nel campo della partecipazione dell’Emilia-Romagna ha portato la Regione ad importanti premi e riconoscimenti internazionali. 

Sempre durante la mattinata sono stati presentati cinque progetti di partecipazione, quasi tutti finanziati dal Bando 2019 e Bando tematico 2019 

  • Ci vivo ci tengo, del Comune di Rimini, 80 gruppi e 800 volontari che si prendono cura di parchi, scuole e spiagge della città di Rimini; 
  • Cerviability, del Comune di Cervia, percorso partecipativo e formativo per sostenere l’autonomia abitativa e lavorativa delle persone disabili;  
  • Verde acceso’, del Comune di Camposanto (Mo), che ha portato all’individuazione di modelli di gestione condivisa del patrimonio verde, pubblico e privato; 
  • SITYn - Sit in & city So-stare attivamente in città’ dell’Associazione Genitori di Piacenza, che ha avuto l’obiettivo di coinvolgere la comunità nella rigenerazione del quartiere San Lazzaro & Farnesiana; 
  • Reggio Emilia, come va?’, i risultati del questionario sui cambiamenti portati dall’emergenza Covid-19 nella vita quotidiana di quartieri e frazioni (progetto non finanziato da risorse regionali)  

Nel pomeriggio si è tenuta una sessione laboratoriale di co-progettazione in vista del nuovo Bando partecipazione 2020 per raccogliere consigli pratici rispetto ai cinque criteri di certificazione di qualità. 

I gruppi di lavoro hanno approfondito in particolare alle domande: 

  • quali consigli pratici per sollecitare la realtà locale? 
  • quali consigli per includere i target più difficili? 
  • quali consigli pratici per la gestione del Tavolo di Negoziazione? 
  • quali consigli pratici su come abbinare, integrare i metodi? 
  • quali consigli pratici sugli strumenti per favorire l’accessibilità della documentazione del percorso partecipativo? 

In questi giorni l’Assemblea legislativa ha promosso una campagna di comunicazione sui media regionali e sui social per richiamare l’attenzione sui valori della partecipazione nella costruzione della comunità. Per l’occasione è stata creato il sito www.failatuaparte.emr.it

Approfondimenti 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/10/23 16:08:00 GMT+1 ultima modifica 2020-10-27T09:18:25+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina