Linee guida per la progettazione

a cura del dott. Alessandro Mengozzi

Queste linee guida sono uno strumento che il Tecnico di garanzia per la partecipazione, a seguito dell'approvazione della L.r. 3/2010, la "prima" legge sulla partecipazione, ha messo a disposizione di coloro che si accingono a curare processi partecipativi.

Le linee guida sono state redatte tenendo conto delle più diffuse esperienze di partecipazione, degli orientamenti e raccomandazioni che provengono dalla letteratura specializzata e da  esperienze sul campo che risultano particolarmente significative.

E' disponibile una bibliografia dedicata curata dalla nostra biblioteca (vedi Dossier Democrazia partecipativa).

Si consiglia la consultazione del volume "Manuale di partecipazione dei cittadini - I processi e gli attori, opportunità e limiti" di Patrizia Nanz (Handbuch Bürgerbeteiligung - Verfahren und Akteure, Chancen und Grenzen” (mit Miriam Fritsche), Bundeszentrale für politische Bildung, 2012).

 

Il modello scelto dall'Emilia-Romagna

Il modello di partecipazione adottato dall’Emilia-Romagna è ispirato alla co-deliberazione, un percorso costituito da fasi di condivisione e discussione che accomuna i promotori del processo, siano essi soggetti pubblici o privati, prevedendo la più ampia sollecitazione delle realtà sociali e l’inclusione dei nuovi soggetti sorti conseguentemente all’attivazione del processo, per giungere poi al coinvolgimento, il più ampio possibile, dei cittadini in varie modalità.

In questo modello un ruolo fondamentale è svolto dal Tecnico di garanzia  che:

  1. certifica la qualità del progetto sia ai fini della concessione del contributo regionale che indipendentemente dalla richiesta di contributo;
  2. offre consulenza metodologica all’elaborazione e conduzione dei progetti  partecipativi;
  3. svolge un ruolo di mediazione finalizzato alla promozione del confronto democratico;
  4. valuta in itinere e ex post lo svolgimento dei progetti partecipativi ammessi al sostegno regionale. 

Le linee guida sono suddivise nei seguenti capitoli, inoltre vi sono alcuni approfondimenti anche relativi a casi che possono costituire "buone pratiche".

Le linee guida saranno aggiornate tra breve con le modifiche introdotte dalla L.R. n. 15/2018 "Legge sulla partecipazione all'elaborazione delle politiche pubbliche. Abrogazione della legge regionale 9 febbraio 2010 n.3"

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/05/03 17:20:00 GMT+1 ultima modifica 2018-10-24T13:38:05+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina